L’inseminazione delle nuvole ha causato le inondazioni di Dubai?


La recente ondata di piogge torrenziali che ha colpito Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, ha causato allagamenti e caos nella città. Con precipitazioni equivalenti a un anno e mezzo di pioggia in un solo giorno, i residenti si sono trovati di fronte a strade trasformate in fiumi e infrastrutture sommerse. Questo evento meteorologico eccezionale ha poi alimentato la speculazione che sia stato causato o peggiorato dal cloud seeding, una pratica controversa che mira a modificare il clima stimolando la formazione di precipitazioni. Cos'è esattamente?

La semina, usata per provocare la pioggia a Dubai

L'semina delle nuvole è una tecnica utilizzata con lo scopo di modificare il regime delle precipitazioni favorendo la formazione di nubi e precipitazioni. Questo metodo prevede generalmente la dispersione di sostanze chimiche come ioduro d'argento nell'aria. Queste sostanze agiscono come nuclei di condensazione attorno ai quali si condensa l'umidità atmosferica, favorendo così la formazione di nubi e precipitazioni.

Nel contesto degli Emirati Arabi Uniti, dove i problemi di siccità sono comuni, il Centro Nazionale di Meteorologia utilizza regolarmente questa tecnica per mitigare gli effetti della siccità stimolando la formazione di precipitazioni. Di conseguenza, le recenti inondazioni a Dubai hanno scatenato la speculazione che siano state causate o peggiorate dall’inseminazione delle nuvole.

Tuttavia, i meteorologi rapidamente respinto questa idea, sottolineando che i temporali che hanno colpito Dubai negli ultimi giorni sono stati il ​​risultato di condizioni meteorologiche più ampie.

Orizzonte di Dubai
Crediti: Britus / iStock

Sistema convettivo su mesoscala

Queste tempeste erano collegate a a sistema convettivo su mesoscala. È un fenomeno meteorologico caratterizzato da una serie di temporali di medie dimensioni che si formano da massicce nubi temporalesche. Nel dettaglio, la convezione è un processo mediante il quale il calore viene trasferito verticalmente nell'atmosfera. Quando l'aria vicino alla superficie viene riscaldata, diventa più leggera e inizia a salire, determinando una circolazione verso l'alto. Questa circolazione trasporta quindi calore e altre particelle nell'atmosfera.

READ  L'ex specialista di sci di fondo Théo Lapouge ha creato il suo marchio di tessuti sportivi ecologici

La mesoscala, dal canto suo, si riferisce a strutture meteorologiche di medie dimensioni, generalmente dell'ordine da poche decine a qualche centinaio di chilometri. I fenomeni della mesoscala sono più grandi delle singole celle di convezione, ma più piccoli dei sistemi sinottici, come le depressioni e gli anticicloni.

Pertanto, un sistema convettivo su mesoscala si verifica quando le celle di convezione si sviluppano su larga scala, creando un serie di temporali di media entità. Questi temporali possono formarsi in condizioni meteorologiche favorevoli, come la presenza di instabilità atmosferica, umidità sufficiente e wind shear favorevole.

Nel caso delle tempeste di Dubai, queste tempeste sono state probabilmente causate dall’interazione di diversi fattori meteorologici, tra cui elevate temperature superficiali, significativa umidità atmosferica e movimenti atmosferici favorevoli alla convezione e alla formazione di temporali.

Lo hanno confermato i funzionari meteorologici che non sono state effettuate operazioni di inseminazione delle nuvole durante le piogge a Dubai. Inoltre, il Centro meteorologico nazionale ha precedentemente sottolineato il proprio impegno per la sicurezza, affermando che evita di condurre operazioni di inseminazione delle nuvole durante eventi meteorologici estremi.





Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *