L'intelligenza artificiale avrebbe consentito l'arresto di uno dei fuggitivi più ricercati d'Europa


A Berlino (Germania), un giornalista ha realizzato a uso giudizioso dell’intelligenza artificiale (IA) per cercare di aiutare a catturare un fuggitivo ricercato da diversi decenni. È stata accusata di attentati, rapine e tentato omicidio all'interno della frangia radicale di un movimento Sessantotto.

Un esperto di verifica delle immagini indaga

Daniela Kleete, 65 anni, è stata arrestata a Berlino. Faceva parte della Rote Armee Fraktion (RAF – Fazione dell'Armata Rossa), la frangia radicale del movimento studentesco del 1968 che sosteneva ideali di estrema sinistra.

Come spiegato Pubblicazione in un articolo del 6 marzo 2024, un ascoltatore del podcast Legion della radio pubblica tedesca RBB incontra una donna di nome Monika, durante un raduno di hacker anonimi a Colonia nel 2012. Questa donna, il cui volto appare sui manifesti dei ricercati spiega di essere un ex attivista della RAF. Più di un decennio dopo, nell’estate del 2023, lo stesso ascoltatore chiama il team responsabile del podcast e indica che la presunta Monika potrebbe essere Daniela Kleete. Questa testimonianza è stata poi trasmessa a Michael Colborne, a esperto nella verifica delle immagini.

Il logo della RAF
Logo della Rote Armee Fraktion (RAF). Crediti: Ratatosk/Wikipedia

La polizia non menziona l'intelligenza artificiale

Michael Colborne iniziò la sua ricerca effettuando confronti facciali, senza successo. Ha poi fatto ricorso a Pimeyes, a Software di riconoscimento facciale basato sull'intelligenza artificiale. L'indagine ha poi portato l'esperto a Daniela Kleete che stava prendendo lezioni di capoeira a Berlino e ha risposto al nome Claudia Ivone. Infine, il podcast della Legione pubblica l'indagine senza che le conclusioni siano certe al 100%.. Daniela Kleete viene arrestata alla fine di febbraio 2024.

READ  La gigantesca macchia fredda della CMB continua a rappresentare una sfida per gli astronomi

Secondo la polizia della Bassa Sassonia l'arresto è stato consentito grazie ad una segnalazione di un informatore anonimo che risaliva a novembre 2023 e non grazie al podcast. Tuttavia, la polizia ha comunque ammesso di conoscere lo stesso podcast. Non sapremo quindi mai se AI abbia effettivamente contribuito all'arresto di Daniela Kleete o se si sia trattato semplicemente di un difficoltà a riconoscere l’efficacia dell’intelligenza artificiale quando non utilizzato da un'autorità ufficiale.

Infine, ricordiamo che la Frazione dell'Armata Rossa sosteneva la guerriglia urbana prendendo di mira in particolare il governo e i leader economici tedeschi. La RAF è responsabile della morte di 34 persone tra il 1970 e il 1991, compreso il capo dei datori di lavoro tedeschi Hanns Martin Schleyer. L'organizzazione è sospettata anche di aver compiuto un attentato nel 1993 contro un centro di detenzione in costruzione, operazione che causò danni per almeno 62 milioni di euro.





Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *