L'OM recupera lo slogan “Diritto al cuore” dopo la decisione del tribunale



Si tratta di una nuova vicenda tra l'OM e i suoi sostenitori che finisce in tribunale. Ma la dirigenza dell'Olympique Marsiglia giura: non è assolutamente così “per impedire l’attività commerciale dei (suoi) gruppi di sostenitori”il club ha assicurato che era solo uno “lavorare per garantire i diritti” gestisce il marchio “Droit au coeur”.

Questo slogan, al quale i marsigliesi sono molto legati, è stato depositato nel 2009 presso l'Istituto Nazionale della Proprietà Intellettuale (INPI) da SARL Virage Sud, un fan shop dell'OM che commercializza numerosi prodotti che portano l'immagine del club e dei suoi gruppi di tifosi (CU84 , Amici dell'OM Club, Vincitori Sud).

“Nessun uso serio del marchio”, secondo l'OM

Ma nell’ottobre 2022 la Fondazione OM desidera farne lo slogan ufficiale delle proprie attività. « Dritto al cuore » è stato utilizzato per anni dall'OM per pubblicizzare le azioni di beneficenza dei giocatori dell'OM, ​​ma fino ad ora il club non si era preso la briga di proteggere legalmente l'espressione. Invece di discutere con la SARL Virage Sud, la OM Fondation ha deciso di presentare una richiesta di decadenza del marchio all'INPI, assicurando che la SARL non ne stava facendo uno “uso serio”.

READ  L'FC Nantes è promosso all'Arkema Premier League

Chiaramente, dopo aver registrato il marchio, l'azienda non lo ha mai utilizzato sui propri prodotti. O pochissime: sarebbe stata in grado di produrre solo sei fatture fornitore in 14 anni di attività, senza prove di effettiva commercializzazione. Il club ci ricorda che noi “Non si può registrare un marchio per impedire ad altri di sfruttarlo. Altrimenti rischiamo la decadenza”. La società Virage Sud ha tentato, senza successo, di impugnare la decisione dell'INPI. Il 25 aprile la Corte d'appello di Aix-en-Provence si è pronunciata a favore del club.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *