Louis Carbonel (Montpellier) firmerà tre anni allo Stade Français



Questo sarà uno dei trasferimenti più importanti della stagione. Un anno prima della scadenza del suo contratto, Louis Carbonel lascerà, come sperava da tempo, il Montpellier dove era arrivato nel 2022. Quest'estate si unirà allo Stade Français, alla ricerca di un numero dieci di alto livello per la prossima stagione. Il nazionale francese (25 anni, 5 presenze, l'ultima a luglio 2021 durante la tournée estiva in Australia) aveva, già nello scorso autunno, informato i suoi dirigenti della sua volontà di partire. Con l'arrivo della nuova dirigenza guidata da Bernard Laporte, nuovo direttore di transizione del rugby, ma soprattutto con la presenza di Patrice Collazo, come allenatore, Carbonel non si vedeva di restare all'MHR.

Il suo rapporto con Collazo, suo ex allenatore al Tolone, era ancora fresco anche se il mediano d'apertura era regolarmente allineato dallo staff. Laporte per primo lo ha incoraggiato a resistere e a continuare l'avventura di Montpellier. Si sarebbe addirittura offerto di prorogarlo. Sopprattuto, non gli è stato concesso alcun buono di uscita nonostante il forte interesse di Stade Français, Clermont e RCT. Abbiamo quindi pensato che Carbonel avrebbe dovuto onorare il suo contratto fino al 2025 prima di fare le valigie. Anche lui dubitava da tempo di un’uscita anticipata. « Quando sei sotto contratto, se il club vuole tenerti, devi restare o devi andare in guerra, ha detto nelle nostre colonne questo inverno. E non è nemmeno sicuro che sia una buona idea. »

READ  Prima dell'Euro, in Olanda preoccupano le condizioni della caviglia destra di Frenkie de Jong

Ancora qualche dettaglio da sistemare

La situazione è cambiata di recente. A Montpellier, tredicesimo nella Top 14 e condannato a giocare uno spareggio di mantenimento il mese prossimo, abbiamo fatto i conti con l'idea di mollare. Laporte, meno convinto delle prestazioni del suo mediano che aveva desideri altrove, si è messo alla ricerca di un sostituto. Come per altri incarichi, da mesi circolano tanti nomi, tra cui quello del sudafricano Curwin Bosch. Il Montpellier ha reclutato per primo Agenais Thomas Vincent per completare presto la squadra che si era sbilanciata dopo la partenza, a febbraio, di Paolo Garbisi all'RCT (mentre l'italiano voleva restarer) prima di puntare sul nazionale argentino Domingo Miotti (28 anni, 10 presenze).

Nelle ultime ore sono andate molto bene le discussioni per la liberazione di Carbonel, ovviamente in cambio di un risarcimento economico. Secondo le nostre informazioni, è stato raggiunto un accordo tra le diverse parti e restano solo alcuni dettagli da risolvere. Parigi, dove il giocatore si è visto crescere, ha sentito la mossa giusta. COME Louis Foursans, che non rientrava più nei piani dello staff del Montpellier, raggiungerà la capitale per rilanciarsi agli ordini di Laurent Labit e Karim Ghezal che hanno fatto di tutto per arruolarlo. Mentre il presidente proprietario Hans-Peter Wild l'anno scorso aveva annunciato che non avrebbe più firmato assegni per la sua assunzione (“i controlli sono finiti”), alla fine dovrà mettersi mano in tasca per reclutare Louis Carbonel.

READ  Saint-Étienne – Metz: su quale canale vedere la partita Barrages L1/L2?



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *