Luca Van Assche, eliminato al primo turno del Roland-Garros: « Difficoltà a trovare il ritmo »



Luca Van Assche, battuto da Denis Shapovalov nel primo turno del Roland-Garros: “È stata una partita complicata contro un giocatore molto bravo, ha fatto una partita molto importante, ho avuto difficoltà a trovare le soluzioni e lui è stato davvero solido dall'inizio alla fine, complimenti a lui. Non ho necessariamente rimpianti, oggi ho dato il massimo (Lunedi), non era abbastanza. Facevo fatica a trovare il ritmo, era da tanto tempo che non giocavo per infortunio (ha trascorso un mese senza una partita) e avevo fatto molti sforzi per cercare di tornare qui senza dolore. Deluso per aver perso ma felice di aver potuto partecipare a questo tipo di tornei, sono sicuro che porterà aspetti positivi per il futuro.

(Sul suo infortunio) E' pubalgia. Ho ripreso a tennis solo pochi giorni fa quindi ovviamente queste non erano le condizioni ideali. Ho iniziato ad avere dolori a Barcellona ed è peggiorato con il tempo. Avevo giocato con l'antinfiammatorio a Barcellona e Madrid quindi non ho sentito molto dolore. Ma quando sono tornato da Madrid, non potevo più fare niente, è stato un processo lungo, lungo tornare, faceva un po' caldo ma l'idea era di interpretare Roland. Ho fatto tante cose per poter essere lì. »



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *