Lucie Anastassiou, vicecampionessa europea di skeet, conquista una quota olimpica



Questo si chiama essere puntuali. Per la sua ultima gara prima dei Giochi Olimpici di Parigi 2024, che si svolgeranno a Châteauroux per i tiratori, Lucie Anastassiou, 31 anni, ha fatto un doppio colpo: è diventata vicecampionessa europea di skeet individuale e ha vinto l'unica quota in palio in questa competizione.

La sua prima missione era raggiungere la finale (a sei giocatori). Brillantemente realizzato. Si è classificata sola al vertice delle qualificazioni con 121/125. Secondo atto delicato: conquistare l'unica quota in palio Al via della finale, tre delle sei concorrenti, tra cui La Rochelaise, non erano ancora “quotate”, quindi ha dovuto finire davanti alle altre due. Compiuto anche con un secondo posto – 51/60 – alle spalle della campionessa olimpica italiana Diana Bacosi, quasi imprendibile (56/60).

“Non avrei accettato di essere selezionato esclusivamente in base alle quote del paese ospitante”

Senza una quota vinta in un Campionato di riferimento, Anastassiou sarebbe stata senza dubbio inclusa nella delegazione francese per le Olimpiadi, ma sarebbe rimasta sconvolta. “Non avrei accettato di essere selezionato esclusivamente in base alle quote del paese ospitante, insiste. Avrebbe significato, in definitiva, che se i Giochi non fossero stati organizzati in Francia, non ci sarei andato. Ad ogni modo, il mio obiettivo iniziale era l’oro e mi sono detto che la quota sarebbe arrivata automaticamente. » È bastato il secondo posto.

READ  Il gruppo del PSG affronterà il Borussia Dortmund in Champions League

“Sono rimasto deluso dalle mie prestazioni al torneo di qualificazione olimpica di Doha e alla Coppa del mondo di Baku, lei dice. Da allora mi sono riposato bene, rilassato e, iniziando la gara, avevo un buon feeling, mentre questa posizione non mi riesce spesso. Nel finale invece sono partito stressato, ma dopo due errori nella 3a serie sono riuscito a concentrarmi nuovamente sull'obiettivo e a ritrovare il ritmo di tiro. In queste circostanze e contro Diana Bacosi, questi soldi valgono come l’oro. Anche se mancavano americani e cinesi, il livello europeo è impazzito! »

È stato anche contro la stessa Bacosi che nel 2021 si è qualificata ai Giochi di Tokyo (è arrivata 9a in Giappone). Sabato tornerà in campo, questa volta nello skeet a squadre miste con Eric Delaunay (11° individuale, a un punto dalla finale), mentre Nicolas Lejeune (32°) farà coppia con Noémie Battault (16°).



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *