Luis Enrique, allenatore PSG: « Mbappé ha sempre dato tutto per il club »



“Kylian Mbappé finalmente comunicato la sua partenza. Può un club essere così ambizioso quando perde un giocatore che pesa quanto lui, e come si può fare?
Il calcio è uno sport sufficientemente complesso che le squadre con i migliori giocatori non vincono tutti i titoli, bisogna analizzare con freddezza chi vince. Per quanto riguarda Kylian, queste sono cose che sappiamo da molto tempo, anche tu. Non cambia nulla nel quadro generale. Tutte le mie decisioni sono state prese in base a ciò che è meglio per la squadra. Abbiamo lo stesso obiettivo. Non dobbiamo dimenticare che esiste ancora un titolo, la Coupe de France, dobbiamo farci trovare pronti. Sono convinto che indipendentemente dai giocatori che ci saranno, sono convinto che la prossima stagione saremo più forti, vedo le cose così.

Che bilancio trai dal sodalizio con Mbappé, dentro e fuori dal campo?
Nonostante il fatto che le persone spesso volessero confrontarsi con noi e il fatto che Kylian negasse tutto, tutto quello che posso dire è che è un calciatore meraviglioso e una persona meravigliosa. Capisco la sua decisione, ha trascorso 7 anni qui, ha sempre dato tutto per la società e la società gli ha dato tutto. Gli auguro il meglio. Non ha ancora detto dove andrà anche se è chiaro a tutti. Non mi lamento di Kylian a nessun livello. Lo è sempre stato, è un leader. Il PSG continuerà ad essere una grande squadra. Vogliamo reclutare giocatori che abbiano fame, che vogliano identificarsi con il club. Sono molto orgoglioso di aver vissuto questa stagione con Kylian Mbappé.

“Domani giocherà? SÌ. Ma da lì cercherò la soluzione che ritengo migliore”

Hai allenato giocatori come Messi, Neymar, ecc. Guardando indietro, dove collochi sportivamente Mbappé tra quelli che hai incontrato?
Sono molto fortunato perché ho avuto un rapporto molto diretto con questo tipo di giocatori. Ognuno ha la sua situazione personale e professionale, ma tutti questi giocatori si sono sempre comportati adeguatamente. Dopo non mi piace molto fare classifiche, che sono state migliori, peggiori. Le circostanze sono quelle che sono.

READ  Sergino Dest (PSV) soffre di rottura del legamento crociato, fuori almeno fino al 2025

Come si spiega che gli addii tra PSG e Mbappé siano così freddi? Sei il primo a reagire. E dobbiamo aspettarci un tributo?
Ero molto sincero e questa domanda non fa per me. Hai anche più informazioni di me. Io do la mia opinione, rappresento la società, sono l'allenatore, ma questa domanda non fa per me. Uno degli obiettivi che avevamo con la squadra, perché lo sappiamo da mesi, è che finisca nel migliore dei modi. Tutti se lo meritano.

Visto l'annuncio di Mbappé di ieri (venerdì), continuerete a utilizzarlo allo stesso modo?
Cosa pensi che farò? La stessa cosa ? Perfetto. Quello che ho fatto per tre mesi, lo continuerò. Il mio obiettivo è trovare il meglio per la squadra, non per un giocatore, due o tre. Adesso l'informazione è pubblica. Domani giocherà? SÌ. Ma da lì cercherò la soluzione che ritengo migliore.

« È stata menzionata la parola 'fallimento'? » Cercherò di essere educato. Quante squadre ci sono in Champions League? Non lo sai ? Passiamo alla domanda successiva ed eviteremo un problema. »

In Spagna si dice molto che al Real Madrid ci saranno tanti galli nello stesso cortile, come vedi le cose?
Kylian è un grande calciatore, una persona vicina, ottimista, che ha sempre il sorriso. È preparato per qualunque cosa gli accada. Gli do 10/10 come persona e 10/10 come calciatore.

A pochi giorni dall'eliminazione, che clima si respirava nel girone?
Ad essere onesti, fa ancora male. Avevamo grandi speranze per questa potenziale finale. Soffriamo per come sono andate queste due partite, non ne rispecchiano i contenuti. Stiamo organizzando anche la festa domani (Domenica) dopo la partita. Anche per i “supps” è stato un duro colpo, ma abbiamo dato il 100%, abbiamo messo in campo tutte le nostre forze, il risultato non è stato all'altezza e si va avanti.

Affronti il ​​Tolosa che non ha più niente da giocare. Che tipo di partita ti aspetti?
Date le circostanze, mi aspetto una partita dura. Il Tolosa e il suo allenatore ci hanno causato molti problemi nelle ultime due partite. Ma dobbiamo voltare pagina e regalare una grande gioia ai tifosi. Ci sarà un mix tra giocatori che hanno bisogno di giocare per arrivare nelle migliori condizioni alla finale di Coppa e giocatori che hanno avuto meno tempo.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *