Luis Enrique prima PSG-Barcellona: “Ambizione, ma nessuna pressione”



“Si parla spesso di ambizione e non di pressione, ma l’ambizione non comporta un po’ di pressione?
Spero che l'ambizione sia maggiore. Non sentiamo alcuna pressione. All'inizio, durante la fase a gironi, ho visto molta responsabilità da parte dei giocatori, ora c'è entusiasmo, siamo molto ambiziosi, vogliamo giocare e vogliamo qualificarci (…) L'idea del Il club è cambiato, lo abbiamo visto con la partenza di grandi giocatori quest’estate.

La dinamica è cambiata e abbiamo la stessa idea con il club. Cerco di non pensare troppo alla pressione. Ciò non significa che non siamo ambiziosi e che non possiamo vincere la Champions League. Ma non vogliamo pensare alla pressione perché non sappiamo cosa significhi vincere la Champions League.

In che stato d'animo psicologico e fisico ritieni che si trovi Kylian Mbappé prima di questa partita?
Credo che questa sia una domanda riguardante un giocatore ma voglio parlare del gruppo. È più interessante. Siamo in una buona situazione, con un ottimo stato d’animo. Questo è tutto ciò che conta per me.

Che vantaggi hai conoscendo bene questo club e conoscendo Xavi?
Non conosco Xavi come allenatore, lo conosco solo come giocatore. Conosco bene il club, il Barça, ma non so se sia un vantaggio. Magari anche quello potrebbe essere uno svantaggio. Mi sento pronto per affrontare questo tipo di partite e dare tutto (…) Per me è una partita diversa, totalmente diversa. Ma ho giocato contro lo Sporting Gijon (dove ha giocato dal 1989 al 1992) anche come giocatore. È lavoro, devi essere professionale. Amo questa squadra ma devo pensare al mio lavoro e alla mia squadra. Sono convinto di questo progetto qui. Voglio davvero che siamo al nostro livello.

READ  Olivier Krumbholz, dopo il sorteggio delle Olimpiadi di Parigi: “L'obiettivo è arrivare primo”

« L'assenza di Hakimi non è un problema, è un'opportunità »

Quale sarà il punto debole del Barcellona?
Il punto debole, non lo so. Nessuno può pensare che il Barça sia debole in questo momento. Hanno una buona dinamica, soprattutto offensiva. Sono molto bravi individualmente. Non è facile ma mi sento stimolato. La rivalità è molto buona e spero che vedremo una bella atmosfera con due belle partite.

Avete una soluzione per sostituire Achraf Hakimi, squalificato?
Sono abituato a trovare soluzioni. È normale per un allenatore, devi avere delle opzioni e avere un collettivo per farcela. Ho preso la mia decisione e mercoledì lo vedrete (…) Dobbiamo utilizzare le risorse che abbiamo. Quando non possiamo utilizzare un giocatore, cerco di vedere le cose in modo positivo e cosa può portare un altro giocatore. Questa assenza non è un problema, è un’opportunità.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *