L’Uruguay elimina il Brasile ai quarti di finale della Copa America 2024



Ventinove anni dopo aver battuto il Brasile nella finale di Copa America del 1995, l’Uruguay si è ripetuto durante il torneo continentale. Questa volta è nei quarti di finale che Celeste prende lo scalpo di una Seleçao troppo limitata per sperare in meglio. Dopo aver già fallito nel suo calcio contro la Colombia (1-1), nella partita del 3° girone, il Brasile, privato di Vinicius Jr, squalificato, non è mai riuscito a prendere il sopravvento su una squadra uruguaiana molto impegnata, autrice di 26 falli di cui uno provocando il giustificato cartellino rosso di Nandez (73°).

Ieri sera, a Las Vegas, è stato come se il DNA dell’Uruguay fosse riemerso a scapito del calcio spettacolare sostenuto da Marcelo Bielsa quando si è insediato nel giugno 2023. Ma nessuno nel Paese gli biasimerà la sua mancanza di audacia , dopo aver vinto il primo turno contro Panama (3-1), Bolivia (5-0) e Stati Uniti (1-0). I giocatori del Céleste affronteranno in semifinale la Colombia, che nell’altro quarto di finale della serata vincerà facilmente Panama.

Eliminato ai rigori, come ai Mondiali del 2022

In Brasile, invece, i tifosi hanno motivo di lamentarsi. Hanno rivisto la loro Seleçao senza sale e senza pepe. A parte un tentativo di Endrick (27°), piuttosto coraggioso in un contesto elettrico, e un duello perso da Raphinha contro Coudet (36°), i compagni di squadra di Marquinhos non hanno mai controllato i dibattiti. Sotto gli occhi di Vinicius Jr, nervoso, e del cestista Joel Embiid, che sembrava annoiato da così poco calcio, le due squadre dovevano decidere ai rigori. I fallimenti di Eder Militao e Douglas Luiz (in palo) hanno permesso al parigino Manuel Ugarte di qualificare il suo paese per le semifinali mercoledì, contro la Colombia, netta vincitrice di Panama (5-0).

READ  A Parigi e Poitiers si corre la finestra di mercato della Marmara SpikeLigue

Come ai Mondiali del 2022, contro la Croazia, il Brasile ha fallito ancora una volta i calci di rigore, lasciando perplessi i suoi giocatori nel commentare questa nuova disillusione. “ Non è una lotteria, abbiamo lavorato tanto ma non è bastato, si è rammaricato Danilo, parlando a TV Globo. Spero che i tifosi abbiano un po’ di pazienza per i giovani. Non per me, ma per chi arriva come Endrick o Savinho. Siamo in fase di ricostruzione e ci vorrà un po’ di tempo… »



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *