Mangia muffin blu per valutare il tuo microbiota!


Alcuni ricercatori britannici hanno recentemente sviluppato un modo semplice ed economico per misurare in modo molto preciso il tempo di transito intestinale. Hanno semplicemente preparato dei muffin contenenti colorante alimentare blu. Tuttavia, questo metodo permette di valutare la composizione del nostro microbiota intestinale e quindi il nostro stato di salute generale.

Trova un metodo accessibile a tutti

Sia detto, conoscere il tempo di transito intestinale di una persona è un buon modo per farlo misurare il tuo stato di salute. Ciò può anche consentire di ottenere informazioni sulle interazioni in atto per quanto riguarda i microrganismi dell' microbiota intestinale. Tuttavia, misurare il tempo di transito è piuttosto costoso poiché di solito viene effettuato durante gli studi di laboratorio, e questo utilizzando apparecchiature all'avanguardia. Uno studio condotto dal King's College di Londra (Regno Unito) e pubblicato sulla rivista Intestino Il 15 marzo 2021 rivela un'esperienza piuttosto interessante.

L'obiettivo dei ricercatori era trovare un metodo per misurare il transito con a precisione simile a quelli dei metodi tradizionali. Tuttavia, si trattava di trovare un mezzo più economico senza la necessità di grandi attrezzature, con l'obiettivo di consentire agli individui di applicarlo. Lo studio mirava anche a comprendere meglio la relazione tra tempo di transito e composizione del microbiota intestinale.

microbiota intestinale dei muffin blu
Crediti: King's College di Londra/Gut

Un semplice colorante alimentare

Come parte del loro protocollo di test, i ricercatori hanno semplicemente utilizzato il colorante blu per preparare i muffin che i volontari hanno ingerito. Ciò ha consentito a migliore osservazione della consistenza e della frequenza delle feci e quindi, per valutare la buona salute del microbiota. Quindi, i ricercatori ritengono che fosse più facile ottenere informazioni sui microrganismi che colonizzavano il nostro intestino. Infine, i responsabili dello studio menzionano a correlazione statistica molto forte tra il tempo di transito ottenuto – utilizzando il metodo – e la composizione del microbiota.

READ  La Cina è già al ritorno con i suoi campioni dal lato nascosto della Luna

In ogni caso quest'opera suscita grande interesse nel mondo anglosassone con il promozione del Blue Poop Challenge. In effeti, un sito internet è nato, comunicando la ricetta dei muffin blu e spiegando come funziona il procedimento. In Francia, il ricercatore di fisiologia intestinale Filipe De Vadder (CNRS) – che non ha partecipato allo studio – ha recentemente invitato la sua comunità a partecipare a questa stessa sfida su Twitter (vedi sotto).

https://twitter.com/ElVeider_FDV/status/1396884564329500679?s=20





Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *