Matthieu Udol (FC Metz), sull'infortunio di Lucas Hernandez: « Pensiamo a dire stop »



Matthieu Udol (capitano dell'FC Metz, al microfono di L'Équipe de Greg sul canale L'Équipe): “L’infortunio al legamento crociato richiede molto lavoro per poter rientrare. Non è mai facile, soprattutto quando si tratta di recidiva. Questo infortunio funziona sulla tua mente. È necessario fissare obiettivi e prendersi il tempo necessario per tornare in buona salute. Nel mio caso personale, dopo la rottura del quarto legamento, pensiamo di dire stop perché sappiamo cosa ci aspetta. Non è cosa da poco sottoporsi ad un intervento chirurgico così tante volte.

“Torniamo più muscolosi e più pesanti”

Una volta finita l’operazione abbiamo tutti questo stato d’animo di fare di tutto per tornare in campo e ritrovare il nostro livello. Le prime partite poi, abbiamo sempre un'apprensione che poi dimentichiamo abbastanza velocemente. Ritroviamo le sensazioni di prima e giochiamo senza paura. Prima dei primi infortuni ero un terzino ancora esplosivo. Ho dovuto cambiare il mio stile di gioco, perché siamo tornati più muscolosi e più pesanti. Col tempo riacquistiamo le sensazioni ma non è mai esattamente la stessa cosa. Nelle prime due operazioni potevo tornare in campo dopo quattro-cinque mesi per gli allenamenti, sei per le gare. Ma per il terzo e il quarto ci sono voluti più di 10 mesi per riprodurlo. »

READ  Vice di Klopp al Liverpool, Lijnders è stato nominato capo della Red Bull Salisburgo



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *