Monaco, Asvel e Bourg mantengono il posto negli spareggi Betclic Élite



Monaco-Le Portel: 85-78

Come nel 2022 e nel 2023 contro lo Strasburgo, giovedì sera il Monaco ha avuto un inizio difficile agli spareggi. Sballottato prima dell'intervallo (53-36, 20°), Le Portel ha fatto sudare freddo Sasa Obradovic in pochi minuti. È tempo che l'ESSM infligga un 14-2 ai campioni di Francia in carica (69-64, 34esimo) con l'efficienza interna del rientrante Bastien Vautier (13 punti) e l'indirizzo esterno di Ivan Février (15 punti). Ma senza Mike James (schiena) o John Brown (spalla), il Team Roca ha fugato rapidamente i dubbi, prima grazie a Jordan Loyd poi al capitano Yakuba Ouattara.

In un minuto, l'esterno della nazionale ha realizzato una tripla, un intercetto e una schiacciata (81-70, 37esimo) per mettere KO i nordici. Il Monaco proverà a concludere la serie sabato allo Chaudron. Chiamato a preparare i Giochi Olimpici come parte della squadra franceseElie Okobo (11 punti, 5 assist) ha avuto una serata migliore di Matthew Strazel (0 punti, 5 assist), anche lui nella lista di Vincent Collet.

Asvel – Saint-Quentin: 91-75

Promosso ed esordiente negli spareggi, Saint-Quentin credeva che due quarti e mezzo fossero un'impresa di Astroball. Guidato da Mathis Dossou-Yovo (20 punti, 7 rimbalzi), il Phénix ha preso il vantaggio grazie alla vivacità di Lucas Boucaud su un doppio passo più il fallo di Paris Lee (36-39, 18°). Ma la SQBB non ha avuto risposta ai 221 centimetri interni di Youssoupha Fall. In assenza di Joffrey Lauvergne e Nando De Colo, l'interno senegalese è stato l'MVP indiscusso della partita (15 punti, 17 rimbalzi) e il leader di una difesa soffocante nel secondo tempo.

READ  Le donne francesi sono incoronate campionesse europee a squadre di tiro con l'arco

L'Asvel ha finito per volare via alla fine della partita dando spettacolo come una schiacciata di Mbaye Ndiaye in contropiede (79-66, 36esimo). La qualificazione alle semifinali di domenica richiederà una vittoria a Pierre-Ratte, il covo della SQBB, da cui il Villeurbanne è uscito umiliato in ottobre (71-91).

Bourg-en-Bresse-Nanterre: 92-82

Sabato potrebbe lasciare in panchina un monumento del basket francese. Sconfitto giovedì sera dal Bourg-en-Bresse (92-82), Pascal Donnadieu chiuderà 37 anni alla guida del Nanterre se perderà di nuovo tra 48 ore. L'assistente di Vincent Collet nella squadra francese, tuttavia, è arrivato molto vicino ad affrontare questa partita 2 di Maurice-Thorez in una posizione più comoda. In carica (39-50, 20°) per 36 minuti, i suoi abitanti dell'Ile-de-France hanno assistito al risveglio di Bressan nel discorso pluripremiato e all'aggressività che ha mandato in panchina Ibrahima Fall Faye per cinque falli nel finale.

Isiaha Mike (22 punti) e altri mettono poi il coperchio sul successo di Bressan sotto gli occhi di Quin Snyder e Landry Fields, rispettivamente allenatore e direttore generale dell'Atlanta. Il tandem è arrivato a vedere Zacharie Risacher (14 punti, 6 rimbalzi), potenziale bersaglio con la scelta numero 1 al draft del 26 giugno.

READ  Tim Merlier, vincitore della 3a tappa del Giro: “La vittoria più difficile della mia carriera”



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *