Mondiali 2025: cosa sanno già gli azzurri prima del sorteggio



Per un breve momento questo mercoledì (19.30), i Blues guarderanno oltre le Olimpiadi di Parigi (26 luglio-11 agosto), che da allora occupano tutti i loro pensieri l’euro ha vinto a gennaio. Dopo il sorteggio di Zagabria, i campioni olimpici ed europei in carica scopriranno i loro avversari nel turno preliminare e, potenzialmente, nel turno principale del Campionato del Mondo 2025, che si giocherà dal 14 gennaio al 2 febbraio in Croazia, Danimarca e Norvegia.

Finalista dell'ultima edizione dei Mondiali del 2023 e candidata alla settima stella, la squadra francese appare logicamente in prima posizione, il che le permette di evitare le altre favorite (Danimarca, Svezia, Germania in particolare) nella prima fase del girone. concorrenza. Sicuramente giocherà quasi tutto il torneo in Croazia.

La Francia con l’Austria a Parenzo o la Croazia a Zagabria

Come previsto dal regolamento, per favorire la buona riuscita della manifestazione, gli organizzatori hanno distribuito automaticamente una squadra per gruppo. Sei delle otto squadre sorteggiate sanno quindi già dove giocheranno il turno preliminare: Germania nel girone A, Danimarca nel girone B (entrambe a Herning, Danimarca), Ungheria nel girone D a Varazdin (Croazia), Norvegia nel Girone E, Svezia nel Gruppo F (entrambi a Oslo, Norvegia) e Slovenia nel Gruppo G a Zagabria (Croazia). Gli azzurri si ritroveranno quindi in Croazia, o nel girone C a Parenzo con la relativamente abbordabile Austria (cappello 2), oppure nel gruppo H a Zagabria con i padroni di casa croati (cappello 2), che sarebbe molto più delicato.

READ  Il Tolone ufficializza l'arrivo di Antoine Frisch

Nelle ultime due squadre, composte principalmente da squadre molto convenienti, sarà meglio evitare la Svizzera (che ha beneficiato di un invito da parte della Federazione Internazionale dopo essere stata eliminata agli spareggi europei dalla Slovenia, 27-26, 34-38). ) e Brasile.

I Blues non incontreranno Danimarca e Svezia prima della fase finale

Le prime tre classificate di ogni girone si qualificheranno al turno principale, il che non dovrebbe rappresentare un problema per gli Azzurri. Lo staff di Guillaume Gille studierà anche il girone con cui la Francia dovrebbe incontrarsi nel girone principale. Se si ritrovasse nel Gruppo C, si incrocerebbe con le squadre del Gruppo D, compresa l'Ungheria, a Varazdin. Se verrà inserita nel Gruppo H, erediterà le squadre del Gruppo G, compresa la Slovenia, sempre a Zagabria. Questa fase del torneo sarà più complicata, con solo le prime due di ogni gruppo di sei squadre che si qualificheranno per i quarti di finale.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *