Nasser al-Khelaïfi, presidente del PSG: « Sono orgoglioso di ciò che Mbappé ha fatto per il club »



A margine dei Globe Soccer Awards, Nasser al-Khelaïfi ha risposto alle domande della giornalista sportiva della CNN Amanda Davies durante un forum in Sardegna. Il presidente del PSG ha ripercorso la stagione dei parigini per fare il punto sui progressi del club in Champions League: “Sappiamo che la Champions League è sempre difficile e che è una questione di dettagli. Ci abbiamo provato e continueremo a provarci. Questa è sempre la nostra ambizione. A inizio stagione sinceramente non ho mai dato come obiettivo la vittoria in C1. Abbiamo iniziato con una nuova squadra, un nuovo ciclo, una nuova visione. Ovviamente mi sarebbe piaciuto arrivare in finale e vincere, ma essere in semifinale è già incredibile per noi. Le difficoltà incontrate rendono questa ricerca ancora più bella.”

« Un giornalista mi ha chiesto chi sarà il protagonista del PSG la prossima stagione e io gli ho risposto: « la squadra, il collettivo » »

“Il capo è l’allenatore Luis Enrique. Mi fido di lui e fa un lavoro straordinario. E se fossimo stati eliminati contro il Newcastle? (nella fase a gironi della Champions League), Avrei detto esattamente la stessa cosa. Perché so e sapevo che siamo sulla strada giusta. E lo stesso anche la prossima stagione, se mi chiedete se vogliamo vincere la C1, vi risponderò di sì, ma non è quello il nostro obiettivo. Stiamo cercando di fare del nostro meglio e continuare a costruire la nostra squadra. Anche se abbiamo perso contro il Dortmund, se mi chiedi se sono soddisfatto della stagione, ti rispondo di sì. Ha aggiunto.

Infine, alla domanda “ hai un messaggio per Kylian Mbappé? « , al-Khelaïfi rispose: “Gli auguro il meglio. Ha fatto cose eccezionali per noi per sette anni. Aveva 18 anni quando è arrivato, ora è un ragazzone, il miglior giocatore del mondo. Sono orgoglioso di quello che ha fatto per il club. E non si sa mai, forse un giorno tornerà in Francia… Conosco le sue ambizioni, voleva cambiare, andare in un altro Campionato per fare nuove esperienze e ha il diritto di farlo”.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *