Nessun podio per gli spadaccini francesi al Challenge Monal



Il pubblico francese dovrà attendere quest'estate per sperare di vedere brillare uno spadaccino in patria. Due mesi prima dei Giochi Olimpici del Grand Palais, gli azzurri non sono riusciti a salire sul podio del Challenge Monal questo sabato a Saint-Maur-des-Fossés (Val-de-Marne), ultima tappa della Coppa del Mondo stagione prima che fosse annunciata la selezione olimpica.

In quest'ultimo incontro si poteva ancora decidere tutto, ma la gerarchia è stata rispettata. In testa alla classifica interna per la qualificazione olimpica, il più lontano è stato Yannick Borel, fermato nei quarti dall'italiano Davide Di Veroli (15-8). Una sconfitta pesante che, però, non impedisce al 35enne tiratore, 6° al mondo, di assicurarsi matematicamente la qualificazione alla sua quarta Olimpiade.

Cannone battuto duramente all'ottavo

“Sono ovviamente deluso di non essere salito sul podio, ma sono anche sollevato di essermi qualificato per i Giochiha confidato, diviso tra due emozioni molto diverse. Queste quarte Olimpiadi sono per me una nuova opportunità per puntare a quella medaglia individuale che mi manca. Ne parlo tanto ma lo voglio davvero. Ho lavorato tutta la stagione con questo in mente. »

Romain Cannone e Alexandre Bardenet, che seguono nell'ordine nella classifica interna, hanno perso agli ottavi di finale in questa competizione vinta dall'ungherese Gergely Siklosi. Cannone, che ha giocato in casa davanti al suo club VGA, è caduto contro l'israeliano Yuval Freilich (8-15). Bardenet è caduto con un tocco contro il giapponese Ryu Matsumoto (14-15). Anche nella corsa per uno dei quattro biglietti olimpici, Luidgi Midelton è stato dominato da Borel fin dal primo turno (6-15). Il quartetto si schiererà domenica durante la gara a squadre.

READ  Romain Détré garante finanziario a Biarritz?



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *