Nessuna finale per i Blues, battuti dall'Australia a Singapore



Ci hanno messo cuore ed energia, ma i francesi hanno perso ancora una volta contro l'Australia. Di poco, come spesso accade, e la gioia dei campioni olimpici del 2016 al fischio finale, vissuta come una liberazione, ha dimostrato quanto dovevano attingere alle proprie riserve per superare i duri avversari.

La Francia ha aperto le marcature con una meta di Montserrat Amédée al 2', prima di essere ripresa tre minuti più tardi da Maddison Levi (7-7). È con questo punteggio di parità che le due squadre arrivano all'intervallo, dopo che Camille Grassineau è stato colto a un metro dalla lunetta. L'Australia passa in vantaggio nella ripresa, con una meta non trasformata di Faith Nathan, ma la Francia torna in parità (12-12) a due minuti dalla fine grazie ad una meta d'angolo di Lou Noël Rivier, frutto dell'intensa pressione difensiva dei Blues per recuperare la palla.

Ma una seconda meta di Nathan, all'ultimo minuto e dopo una lunga corsa, ha permesso all'Australia di scappare e raggiungere in finale la Nuova Zelanda, che ha battuto 33-22 le Fiji, prossime in classifica, avversarie dei Bleues, per il terzo posto (calcio -spegnimento alle 10:38). La squadra maschile francese affronterà gli Stati Uniti alle 9:06 in una partita di classifica per il 7° posto.

READ  Mathieu Van der Poel rinuncia alla mountain bike alle Olimpiadi di Parigi



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *