Nonostante la condanna per violazione dei diritti d'immagine, l'UNFP si sente confermato nei suoi principi



In un comunicato stampa diffuso questo giovedì, l'UNFP « si congratula con se stesso decisioni rese dal Tribunale di Parigi il 15 maggio 2024 » che, secondo lei, “confermano che è perfettamente giustificato sfruttare i diritti di immagine collettiva dei calciatori professionisti in applicazione della Carta del calcio professionistico”. Ricordiamo: quattro ex giocatori della L1 (Jérémy Doku, Jérémy Pied, Bruno Ecuele Manga, Vincent Bessat) ha vinto la causa contro il sindacato dei giocatori davanti a questo tribunale per violazione dei loro diritti d'immagine attraverso gli album Panini. Per l’UNFP, “la Corte ha riconosciuto che le figurine Panini (…) sono destinate a svolgersi all’interno di un unico supporto che costituisce l’album e rientrano pertanto ampiamente nell’ambito dei diritti conferiti all’UNFP dalla Carta del calcio professionistico, ovvero quello di diciamo lo sfruttamento dell’immagine collettiva dei giocatori”.



Source link

READ  Fine stagione per Andy Carroll (Amiens)

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *