Novak Djokovic dopo la qualificazione al 3° turno di Wimbledon: “Ancora un po’ arrugginito”



« Sei stato un po’ messo alla prova oggi…
Dobbiamo dargli il merito di aver giocato un’ottima partita. Ha continuato a crederci anche se era sotto di due set a zero ed era in svantaggio. Ho abbassato il mio livello. Penso che avrei dovuto fare meglio nel terzo set. Le condizioni erano molto difficili, molto, molto ventose. Non è facile trovare il ritmo giusto sulla palla. Ma penso di aver fatto quello che dovevo fare per vincere il quarto set. Sono stato un po’ fortunato a uscire dai guai, a non rompermi…

“Non sarei qui se non pensassi di essere pronto per competere a questo livello”

Spesso i giocatori che ritornano da un infortunio hanno paura di farsi male di nuovo. Ti sei sentito così oggi?
Non proprio. Ma sento che ha un impatto sul mio movimento in termini di velocità. Non è ancora dove vorrei che fosse. Sono un po’ indietro su palle su cui normalmente non sono indietro. Più rimango nel torneo, più penso che le mie mosse abbiano la possibilità di migliorare. Nei primi giri sono ancora un po’ arrugginito. Almeno questo è quello che ho sentito oggi. In un certo senso, è normale e previsto che quando torni da un intervento chirurgico il corpo cerchi di capire cosa sta succedendo. Subito dopo l’operazione e su una superficie scivolosa… A volte bisogna stare attenti a come ci si muove. Ma non ho paura di ferirmi nuovamente al ginocchio. Non ho né il tempo né l’energia per pensarci e non credo che ne valga la pena. Non sarei qui se non pensassi – non solo io, ma tutta la squadra – che sono pronto per competere a questo livello.

READ  Podcast “L’Équipe du Tour”: Vingegaard ha motivo di sperare?

Come sono cambiate le sensazioni al ginocchio?
Non ho sentito alcun dolore oggi. Nella prima partita ho avuto una o due situazioni. Oggi non ne ho sentito nessuno, il che è fantastico. Il mio ginocchio risponde molto bene nei giorni di riposo. Non ho avuto alcun gonfiore, infiammazione, quindi va molto bene. I muscoli attorno ad esso si contraggono e diventano più doloranti del solito perché compensano e proteggono il ginocchio. Questi muscoli sono più utilizzati. Forse perché sono doloranti, non mi danno davvero la forza di cui ho bisogno. Ma fa parte del processo dei primi giorni

Nel turno successivo ti troverai contro Popyrin…
Buon servizio. Un grande dritto. Abbiamo fatto un’ottima partita in Australia. Penso che abbia migliorato molto il suo rovescio. Sta diventando un giocatore molto completo. Non ha paura di concludere il punto a rete. Una delle chiavi di questa partita sarà la mia capacità di leggere i suoi servizi, di farlo lavorare durante i suoi punti. »



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *