Novak Djokovic qualificato ai quarti: “Non so se potrò giocare la prossima partita”



“Novak Djokovic, cosa puoi dirci del tuo ginocchio destro dopo la nuova? partita della maratona contro Francisco Cerundolo questo lunedì, agli ottavi di finale del Roland-Garros?
Negli ultimi giorni direi che ho avuto un po' di fastidio al ginocchio destro, ma niente che mi preoccupasse davvero. Ci ho giocato alcuni tornei, senza problemi fino ad oggi. Ovviamente il finale di sabato non ha aiutato il sonno e il recupero, ma mi sentivo molto bene all'inizio della partita, per quanto potevo essere bravo date le circostanze, e ho giocato molto bene nell'andata. E nella terza giocata del secondo sono scivolato, come spesso mi capita oggi. È stato il ginocchio a prenderselo. È stato doloroso e ho chiesto una pausa medica in modo che il fisioterapista potesse venire e prendersi cura del problema. Mi ha portato fuori dalla partita. Per due set e mezzo non volevo fare scambi troppo lunghi. Ogni volta che dovevo correre in discesa o cambiare direzione, non mi sentivo a mio agio nelle gare.

A un certo punto non sapevo se continuare, a dire il vero. Ho preso i farmaci e alla fine del terzo set ne ho chiesti di più, la dose massima, che ha fatto effetto dopo 30-45 minuti. Ciò corrisponde alla fine del quarto giro, quando le cose hanno iniziato ad andare meglio per me, mi sono sentito meno limitato nei movimenti. E quasi tutto il quinto set è stato indolore. Ma gli effetti dei farmaci non dureranno. Penso che domani faremo ulteriori test (martedì). Abbiamo visto il medico dopo la partita, c'erano alcune cose buone e alcuni punti preoccupanti, vedremo. Non posso dirti di più al momento.

Ti abbiamo visto lamentarti dell'argilla. Quale pensi sia stato il problema?
Condizioni meteorologiche insolite, con molta pioggia, terreno pesante, umidità, influenzano la superficie. Per quanto riguarda la qualità dei campi in terra battuta, il Roland Garros è di gran lunga il miglior torneo, conosco bene le persone che se ne prendono cura, ho parlato con loro anche mentre mi allenavo poche ore prima della partita. Non so cosa abbiano fatto, se abbiano rimosso l'argilla, ma non ce n'era quasi nessuna sul campo e diventa molto scivoloso in condizioni più calde. Sono scivolato troppe volte e questo è insolito. Sono aggressivo nei movimenti, nei cambi di direzione, fa parte del mio stile. Ma questo era troppo.

READ  La Francia si qualifica alla finale del circuito mondiale eliminando il Canada alla fine della suspense

“Si sarebbe potuto evitare questo infortunio? È possibile « 

Novak Djokovic al ginocchio dolorante

Ho avuto una discussione con l'arbitro di sedia (Aurelie Tourte) lisciare il campo ogni due o tre cambi di campo, invece che solo alla fine dei set. Ha chiesto ai funzionari di campo e all'arbitro se fosse possibile, e la risposta è stata no. Non sto puntando il dito contro nessuno, ma voglio solo capire. Non vedo come possa danneggiare il campo, quando al contrario può aiutare i giocatori riducendo le possibilità di scivolare. Quando ti muovi durante il punto, sposti l'argilla e puoi ritrovarti con posti dove non c'è quasi argilla. Anche il mio team sta discutendo con il Roland-Garros su questo argomento. Queste non sono condizioni normali, con la pioggia che abbiamo avuto per una settimana. So che lavorano molto duramente, fanno del loro meglio. Sì, sono riuscito a vincere, ma non so se potrò giocare la prossima partita. Si poteva evitare questo infortunio? È possibile.

Quando hai esitato a ritirarti?
Quando si è verificato l'infortunio, ho preso una pausa medica e mi sono reso conto che l'intervento del fisioterapista non era stato di grande aiuto. Non potevo essere al 100%, cambiare direzione, correre sui cuscini su cui non riuscivo a muovermi. Anche per lui non è stato facile affrontare un giocatore che non riusciva a muoversi per due set e improvvisamente ha iniziato a giocare bene. Dopo la terza serie, ho chiesto al medico di venire a prendere qualche medicina extra. Ha avuto effetto dopo 45 minuti.

READ  Colpita ad un ginocchio, Blandine Pont rinuncia ai Mondiali

“Abbiamo prestato particolare attenzione al ginocchio in questi giorni, con il mio fisioterapista, come se avessimo la sensazione che potesse succedere qualcosa”

Hai riscontrato qualche allarme sul ginocchio destro ultimamente?
È piuttosto una forma di usura. Sono stato in imbarazzo per alcune settimane, ma non sentivo che mi stesse ostacolando in campo. Una volta che ero caldo, non era un problema. Ma quando faceva freddo, era allora che c'era disagio. Abbiamo prestato particolare attenzione al ginocchio in questi giorni, con il mio fisioterapista, come se avessimo la sensazione che potesse succedere qualcosa. Una mossa sbagliata, uno sbilanciamento, ed è stata una parte indebolita del mio corpo a subire danni.

Qual è stato il tuo programma nelle ore successive al victoire contre Lorenzo Musetti SABATO ?
Io ho giocava a bocceed è l'attività più violenta che ho fatto, al Bois de Boulogne, con i miei amici (sorriso). Ho dormito la maggior parte del tempo, ho fatto molta fisioterapia, esercizi in acqua, che aiutano a ridurre lo stress su muscoli e articolazioni. Mi sono riscaldato bene, il primo set è stato molto buono. Non sentivo che l'ultima partita mi avesse limitato fisicamente. Sono riuscito a superarlo. Ma quello che è successo era imprevedibile. Ora devo adattare il mio lavoro con il mio team medico per concentrarmi sul ginocchio. »



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *