Novak Djokovic torna ad allenarsi a poco più di una settimana da Wimbledon



Un video si conclude con un grido di battaglia con il suo clan, in particolare con il suo preparatore fisico Gebhard Gritsch: «Riabilitazione! » (Riabilitazione in francese). Il video era accompagnato da un commento: « Tennis! » Mi sei mancato ! Continuiamo a costruire giorno dopo giorno. » Il giorno successivo, i video del suo allenamento sono stati pubblicati sui social media. Secondo i media serbi si allenerebbe in Montenegro club sportivo.

Wimbledon inizia il 1 luglio

All’inizio della scorsa settimana Antoine Gerometta, il chirurgo che il 5 giugno ha eseguito l’intervento artroscopico al ginocchio destro del serbo presso la Clinica dello Sport di Parigi, era tuttavia piuttosto scettico. “Possiamo sempre inviare un sogno e dire che andrà molto velocemente, ci ha detto. Aumentando gradualmente il carico vedremo se rimarrà asciutto, senza gonfiori né dolori. Ci sarà un’evoluzione giorno per giorno, ma è impossibile prevedere in quale stato si troverà tra una settimana, due settimane, ecc. Che entro tre settimane si raggiunga il 100% sembra ancora improbabile. »

Wimbledon inizia il 1 luglio, a poco più di una settimana di distanza. Un torneo quello di Djokovic, che era stato annunciato nella squadra olimpica serba per i Giochi di Parigiha vinto sette volte (2011, 2014, 2015, 2018, 2019, 2021, 2022) e dove è attualmente ancora iscritto.

READ  Vota i giocatori del PSG dopo la sconfitta sul campo del Dortmund

«Possiamo sempre sognare e dire che tutto andrà molto velocemente», spiega Antoine Gerometta, il chirurgo che ha eseguito l’intervento artroscopico mercoledì scorso alla Clinique du Sport di Parigi. Ma durante i 45 minuti che abbiamo trascorso con Novak, il suo staff e Vincent Guillard, il medico della Federazione Francese di Tennis, sono stato molto trasparente nel dire che sarebbe dipeso dalla reazione del suo ginocchio. Aumentando gradualmente il carico vedremo se rimarrà asciutto, senza gonfiori né dolori. Ci sarà un’evoluzione giorno per giorno, ma è impossibile prevedere in quale stato si troverà tra una settimana, due settimane, ecc. Che entro tre settimane si raggiunga il 100% sembra ancora improbabile. »



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *