Nuova situazione al Rennes prima dell’attacco di una stagione senza Europa



In attesa di tornare a gennaio in una struttura nuova di zecca, una decina di giocatori del Rennes sono tornati giovedì alla Piverdière e ai suoi stabilimenti, ed è anche un nuovo progetto che prende il via dopo il declassamento della scorsa stagione (10° in L1). Senza Europa in programma, quindi, per la prima volta dal 2018, ma pur sempre nel mirino. Dalla fine di maggio sono cambiate molte cose. Al di là di un consiglio di amministrazione riformato con l’ingresso di due nipoti del proprietario François Pinault, il cambiamento più importante è stata ovviamente la partenza del direttore tecnico Florian Maurice dopo quattro anni a Rennes e sei mesi dopo Bruno Genesio.

Per succedergli, il Rennes ha saputo attrarre le Franco-Italien Frederic Massara, 55 anni, che ha lavorato nel reclutamento di Palermo, AS Roma e AC Milan. Ufficialmente dovrebbe entrare in carica il 10 luglio, ma sta già lavorando alla ricostruzione con Julien Stéphan, prorogata a marzo fino al 2026. Fino ad allora, sono soprattutto le partenze a risuonare. Il Rennes ha venduto due giocatori promettenti, Jeanuël Belocian (Bayer Leverkusen, quasi 20 milioni di euro) e Fabian Rieder (all’Europeo con la Svizzera, in prestito con diritto di riscatto per circa 15 milioni di euro al VfB Stoccarda), e il Nantes sta ancora discutendo con il suo vicino per recuperare Matthis Abline (21 anni, 2026).

READ  François Letexier nominato arbitro della finale della Coupe de France tra PSG e OL

Priorità al rinnovamento della difesa

Altri si interrogano sul loro futuro a Rennes senza Europa o rischiano di essere corteggiati, da Arnaud Kalimuendo a Martin Terrier passando per Adrien Truffert, Amine Gouiri, Benjamin Bourigeaud e ovviamente suo fratello Désiré, previsto come la più grande svendita dell’estate a Rennes. Dopo aver rifiutato di cederlo al Francoforte a gennaio, il Rennes non bloccherà Kalimuendo in caso di buona occasione. Tendenza alla partenza anche per il terzino destro Lorenz Assignon (24 anni, 2027).

E se il desiderio del Rennes è quello di puntare su Enzo Le Fée, il centrocampista ex Lorient, ingaggiato un anno fa per 20 milioni di euro, è nel mirino della Roma di Florent Ghisolfi, che potrebbe presto passare all’offensiva. Sul fronte degli arrivi, la situazione sembra molto calma, ma dietro le quinte c’è attività per rinnovare in via prioritaria la nona difesa della L1 della scorsa stagione.

Intanto Stéphan ha ritrovato ieri una decina di giocatori (Steve Mandanda, Gauthier Gallon, Warmed Omari, Mahamadou Nagida, Lorenz Assignon, Baptiste Santamaria, Enzo Le Fée, Azor Matusiwa, Ludovic Blas, Benjamin Bourigeaud, Martin Terrier e Mathis Lambourde, più un alcuni giovani della riserva) per una serie di prove fisiche, prima del ritorno in campo lunedì. Altri saranno attesi più tardi, soprattutto quelli che sono ancora agli Europei (Theate, Yildirim) o che si stanno preparando per le Olimpiadi (Kalimuendo, D. Doué, Truffert), se per allora saranno ancora a Rennes.

READ  Alizé Cornet commenterà il Roland-Garros su France Télévisions



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *