Olimpiadi 2024: gli anelli olimpici appesi alla Torre Eiffel



È tradizione, ad ogni edizione dei Giochi, i giganteschi anelli olimpici, sinonimo dei cinque continenti uniti dai valori dell'olimpismo. Sul Tower Bridge di Londra, lungo la spiaggia di Copacabana a Rio o anche nella baia di Tokyo durante gli ultimi Giochi estivi, compaiono sempre in luoghi iconici. “ Era ovvio accostare il simbolo assoluto dei Giochi al monumento più simbolico di Parigi », conferma Thierry Reboul, direttore esecutivo del marchio Parigi 2024.

Il risultato è stato meno scontato per i team che gestiscono l'Iron Lady e ArcelorMittal, responsabile della produzione, che hanno stretto un accordo con il comitato organizzatore per installare gli anelli ad incastro tra il primo e il secondo piano dei più noti monumenti parigini. Sono di fronte al Trocadéro dove il 26 luglio si concluderà la cerimonia di apertura e dove sarà allestito il Champions Park per celebrare i medagliati della giornata.

Prove diurne e notturne

« La Torre Eiffel è molto orgogliosa di ospitare questo emblema dei Giochi sul lato della Senna, alto 70 m, fissato sugli elementi più robusti », sorride Alain Dumas, direttore tecnico di Sete (società di gestione della Torre Eiffel). Una  » abilità tecnica », secondo il manager che sottolinea che le squadre di ArcelorMittal hanno effettuato test di giorno e soprattutto di notte mentre il monumento era ancora aperto al pubblico. “ È come lavorare in una stazione ferroviaria con i treni in corsa », continua Pierre Engel, project manager dell'acciaieria, precisando che lavora a questa sfida da due anni, di cui otto mesi per la produzione degli anelli in tre stabilimenti del gruppo.

READ  Ugo Mola, qualificato con il Tolosa nella finale di Coppa dei Campioni contro il Leinster: "Sfideremo il nostro orco"

Realizzati in acciaio riciclato a partire da rottami metallici, i cinque anelli misurano 29 metri di larghezza per 15 di altezza e pesano circa trenta tonnellate. Arrivando con il camion, una trentina di specialisti hanno impiegato quasi un'ora e mezza per installarli, dopo averli montati a terra, sull'Iron Lady nella notte tra giovedì e venerdì.

Sono stati progettati per resistere alle raffiche di vento grazie alle simulazioni effettuate dai team Arcelor Mittal e Sem. Gli anelli saranno illuminati giorno e notte, durante le quali saranno tutti bianchi, grazie a 100.000 led. ArcelorMittal ha prodotto anche il gigante Agitos che sarà installato su un altro monumento emblematico prima dei Giochi Paralimpici.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *