Ora conosciamo 29 dei 36 club qualificati alla Champions League 2024-2025… e sfide pesanti attendono PSG, Monaco e Brest



Tenete duro, il format della prossima edizione della Champions League non è super intuitivo. Di solito è semplice, 32 club vengono divisi in 8 gironi da 4 durante la fase a gironi. Ma da quest'estate la situazione cambia: saranno 36 i club ai nastri di partenza. Questo è ciò che già sappiamo della versione C1 2024-2025.

Chi giocherà la prossima Champions League? 29 qualificazioni già conosciute

Mancava solo un biglietto diretto prima della finale di Champions League, vinta sabato dal Real Madrid contro il Borussia Dortmund. E grazie a questo risultato si conosce l'identità dell'ultima qualificazione diretta: si tratta dello Shakhtior Donetsk. Le nazioni più rappresentate saranno quindi la Germania, con 5 club (Leverkusen, Stoccarda, Bayern, RB Lipsia, Dortmund), così come l'Italia (Inter, Milan, Juventus, Atalanta, Bologna). L'Inghilterra avrà 4 rappresentative (Manchester City, Arsenal, Liverpool, Aston Villa), anche la Spagna (Real Madrid, FC Barcelona, ​​Girona, Atlético de Madrid), la Francia ne ha già 3 (PSG, Monaco, Brest) forse in attesa Lille. Per il resto, saranno sicuramente presenti anche Olanda (PSV, Feyenoord), Portogallo (Sporting Portugal, Benfica), Belgio (Club Bruges), Scozia (Celtic), Austria (Sturm Graz) e Ucraina (Chakhtior Donetsk).

Arriviamo a 29 qualificazioni già conosciute, e restano 7 biglietti da distribuire tramite le qualificazioni. Il Lille potrebbe ottenerlo se riuscisse a superare il 3° turno preliminare (6-7 e 13 agosto) e poi gli spareggi (20-21 e 27-28 agosto). Il sorteggio per il terzo turno si svolgerà il 22 luglio e il LOSC potrebbe affrontare, tra le altre, Fenerbahçe, Union Saint-Gilles, Dynamo Kyiv e Twente, poi in caso di qualificazione, eventualmente Glasgow Rangers o Slavia Praga.

READ  FC Barcelona - Real Sociedad: su quale canale vedere la partita del campionato spagnolo?

Come funzionerà? Una classifica unica con 36 club

Qui cominciano le difficoltà per quanto riguarda il nuovo format… Saranno quindi, in totale, 36 qualificate. E la piscina sarà… unica, a 36! I primi 8 classificati di questa classifica si qualificheranno direttamente agli ottavi di finale. Le squadre classificate dal 9° al 24° posto si sfideranno negli spareggi della fase a eliminazione diretta (una sorta di ottavi di finale). Le squadre classificate dal 25° al 36° posto verranno eliminate.

Ma riusciranno tutti a competere in questo gruppo unico? NO. Ovviamente affrontare 35 avversari sembra complicato. Ogni club giocherà effettivamente 8 partite durante la fase a gironi. Per determinare le 8 avversarie di ogni club, le 36 qualificate verranno divise in 4 fasce da 9 squadre, secondo il coefficiente UEFA (anche la detentrice del titolo viene automaticamente inserita nella fascia 1). Ogni squadra sfiderà quindi due squadre per ogni cappello (compreso il proprio cappello) in un unico incontro, con 4 partite in casa e 4 in trasferta (senza andata e ritorno). Gli 8 giorni si estenderanno dal 17 settembre 2024 al 29 gennaio 2025.

Quali cappelli per i club francesi? Parigi tra i grandi, Brest piccola Poucet

Non sorprende che il PSG, che ha un coefficiente alto (116.000) dato il suo recente passato europeo, si trovi nel cappello 1. Ma questo alla fine non ha un grande impatto poiché dovrà quindi affrontare altre 2 squadre da questo piatto rialzato. Il Monaco (24.000) apparirà nella fascia 3 o 4, mentre il Brest (13.366), che giocherà una Coppa dei Campioni per la prima volta, sarà sicuramente nella fascia 4. In caso di qualificazione, il Lille (47.000) ha una buona posizione possibilità di essere nel piatto 3.

READ  Rinviata l'asta del Pallone d'Oro di Diego Maradona

Proiezione: PSG, Monaco e Brest potrebbero, ad esempio, affrontare contemporaneamente Manchester City, Bayern, Atlético, Atalanta, Feyenoord, ecc. Sporting Portugal, Sturm Graz e una squadra proveniente dagli spareggi. Risposta durante il sorteggio del 29 agosto.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *