Oro per Emma Vuitton alla Coppa del Mondo di Kayak Slalom a Praga



Una grande prima volta per Emma Vuitton, che questo venerdì a Praga ha ottenuto il suo primo successo nella Coppa del mondo di kayak slalom. Per la terza volta nell'unico turno di qualificazione, programma modificato a causa del maltempo, la 20enne francese ha dominato la finale, davanti alle referenze Jessica Fox (AUS) e Ricarda Funk (ALL).

“Volevo davvero godermi la mia finale e viverla al 100%, senza lasciarmi disturbare da possibili errori lungo il percorsoha commentato Vuitton, quarto agli Europei. Ho già fatto diverse finali ma non sono mai riuscita ad arrivare fino in fondo. Lì ho commesso piccoli errori ma sono rimasto concentrato sul futuro ed è per questo che è finita con l'oro: non bisogna mai arrendersi. Questa è la mia prima medaglia ai Mondiali. Sono passate diverse settimane e mesi che sento di essere più solido nella navigazione, che sto gradualmente raggiungendo traguardi importanti e oggi si stanno concretizzando in termini di risultati. Fare una finale a Praga è qualcosa che ho sempre sognato perché è la mecca della disciplina, ma fino ad allora li avevo sempre seguiti dalla tribuna. È stato un sogno viverlo e vincere una medaglia qui. Jess e Ricarda sono le due più veloci nel nostro sport, ragazze che mi hanno ispirato molto a progredire, quindi salire sul podio con loro era uno dei piccoli sogni nella mia mente. »

READ  Willy Sagnol dopo lo storico pareggio della Georgia agli Europei: “Quando sai da dove vieni è facile non rimanere delusi”

Camille Prigent, che rappresenterà la Francia alle Olimpiadi nel K1, non è entrata in finale dopo la 25esima volta nel turno di qualificazione. “Ho commesso un errore a metà percorso, ho perso molto tempo sbagliando una figura abbastanza tecnica ma è stata comunque una buona gara di preparazione ai Giochiha dichiarato quello che ha vinto ad Augusta la settimana scorsa. Farò di tutto per arrivare ai Giochi il più forte possibile. »

Titouan Castryck, che difenderà i colori del kayak francese ai Giochi del bacino di Vaires-sur-Marne, è rassicurato dopo essere stato costretto a ritirarsi la settimana scorsa dai Mondiali di Augusta. Miglior tempo nel turno di qualificazione davanti al suo connazionale Anatole Delassus, Castryck ha ottenuto il quinto posto nella finale (Delassus si è classificato 9° dopo aver mancato l'ultimo cancello). “Non mi sono ripreso del tutto, ho aspettato fino all'ultimo minuto per sapere se avrei corso o meno perché avevo ancora molto dolore quindi non sapevo se avesse senso fare un giro, con il rischio di farsi male. Alla fine ho deciso di iniziare e ho fatto bene. Il dolore è arrivato tra le qualifiche e la finale ma non è una scusa, ho potuto remare come volevo in finale. Devo ancora stare attento a non ricadere. »

Seconda tappa della Coppa del Mondo 2024, Praga servirà anche come torneo di qualificazione olimpica di kayak cross. Boris Neveu, Benjamin Renia, Mathurin Madore tra gli uomini così come Camille Prigent, Angèle Hug e Romane Prigent cercheranno domenica di ottenere una seconda quota per la Francia in questa nuova disciplina olimpica, dove gli atleti gareggiano in gruppi di quattro, con un iniziare da una piattaforma situata diversi metri sopra l'acqua. Nel frattempo, i céist, che ha lasciato la Germania con un podiosarà in acqua questo sabato.

READ  Si conclude sabato il quarto di finale di Ugo Humbert contro Gijs Brouwer a Den Bosch



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *