Ottimismo per il mantenimento del Biarritz in Pro D2


Bisognerà quindi attendere l'inizio della settimana per conoscere la decisione dell'Autorità di Regolamentazione del Rugby riguardo al futuro del Biarritz Olympique. In vista del lunghissimo incontro di mercoledì a Parigi nella sede della Lega, i tifosi del club basco possono però in parte tirare un po' il fiato. Mentre una fitta nebbia circondava il progetto degli acquirenti, ora l'ARR lo vede molto più chiaramente.

Da quello che sappiamo, l'udienza questa volta ha permesso di procedere in modo molto più concreto. La nuova versione dell'emendamento redatto mercoledì dai nuovi dirigenti di Biarritz avrebbe quindi ricevuto la convalida verbale della guardia di finanza. “ Ora aspettiamo i fondi », Ha confermato giovedì Dominique Debreyer, il capo dell'ARR. Il milione di euro, necessario per chiudere la stagione, sarebbe (finalmente) atteso nelle prossime ore. Prima di due o tre milioni per il prossimo anno finanziario.

“La validazione finale dovrebbe avvenire all’inizio della settimana da parte dell’organismo di controllo di gestione”

Arnaud Dubois, uno dei nuovi dirigenti del club

Côté BOPB, come già indicato in un comunicato diffuso mercoledì sera, vogliamo essere particolarmente fiduciosi anche qui. “ Mercoledì durante l'udienza abbiamo risposto a tutte le richieste della DNACGci ha detto Arnaud Dubois, uno dei nuovi dirigenti del club. Abbiamo rassicurato l’ARR e siamo anche rassicurati che il club rimarrà in Pro D2. La validazione finale dovrebbe avvenire all'inizio della settimana da parte dell'organismo di controllo di gestione. Siamo in attesa di questa validazione giuridica ma al momento abbiamo risposto a tutte le richieste dell'Autorità. »

READ  Le emissioni generate dai Giochi Olimpici di Parigi ridotte dal Comitato Organizzatore?

« Hanno accettato ciò che chiedeva l'ARR, che era inflessibile », aggiunge un'altra fonte. Se entro lunedì i fondi entreranno effettivamente nelle casse del club, martedì la commissione di controllo dell'ARR darà ufficialmente il via libera al mantenimento del BOPB in Pro D2. A meno che non ci siano ulteriori colpi di scena, la fine della saga sarebbe solo questione di giorni. D'ora in poi, si tratta dell'accordo finanziario gestito tramite un trust tra il club, i suoi nuovi partner finanziari, tra cui il miliardario conservatore Pierre-Édouard Stérin che è diventato una figura centrale nel dossier e nel contratto di locazione a lungo termine, nonché sindaco Maider Arosteguy, presente mercoledì a Parigi, che fa molto parlare di sé sulla costa basca.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *