Pascal Donnadieu (Nanterre) dopo l'eliminazione ai quarti di Betclic Élite e 37 anni di carriera: “Una favola”



Pascal Donnadieu (allenatore del Nanterre), dopo la sconfitta ai quarti di Betclic Élite questo lunedì contro il Bourg (90-74): “Abbiamo fatto quello che potevamo. L'irrazionale era presente nella partita precedente, ma stasera, con i nostri infortuni, vincere sarebbe stato un ostacolo assoluto. Quando ho capito che era finita, ovviamente, c'era emozione. Anche Bourg ha fatto le cose bene. Questo mi tocca, ma non mi sorprende. I nostri valori si uniscono.

La mia pensione (dopo 37 anni a Nanterre), è ancora fresco, ma non sofferto. Era preparato. Quindi l'avevo integrato un po'. C'è l'orgoglio di aver vissuto una favola in tutti questi anni, di essere partito dal basso per giocare in Eurolega, di aver costruito un vero e proprio palmares, con questo scudetto nel 2013 e le Coppe di Francia (2014 e 2017). ed Europa (2015, 2017). Questa longevità è importante. Perché non è dato a tutti. E lo abbiamo fatto rispettando i valori e i passaggi necessari per queste realizzazioni.

“Non penso di aver avuto una stagione molto lunga. Non sono amareggiato e stanco, anzi”

Certo è che avere ancora alle spalle le Olimpiadi con la squadra francese significa non vivere uno stop improvviso. Con questa sfida finale il cerchio si chiuderà. Mi godrò la competizione, mi divertirò, anche se c'è molta pressione, e aiuterò Vincent (Pinza) per garantire di creare un viaggio degno di questa bellissima storia. Concludere con le Olimpiadi in Francia dopo aver iniziato nel dipartimentale… Non potevamo sperare di più! »



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *