Patrick Cazal non è più l'allenatore della Tunisia



La legge dei risultati gli è costata il lavoro. La Federazione tunisina di pallamano, in un comunicato stampa ufficiale pubblicato martedì scorso, ha annunciato la separazione dal suo allenatore, Patrick Cazal, installato da settembre 2022, così come il suo vice, Wissem Hmam. La mancata qualificazione ai Giochi Olimpici di Parigi di quest'estate, il suo obiettivo principale, è la ragione della sua espulsione.

Durante i suoi due anni in carica, il due volte campione del mondo francese (1995, 2001) ha portato la Tunisia al 25° posto nel Campionato del Mondo 2023 (un pareggio e due sconfitte nella fase a gironi). All'inizio dell'anno ha raggiunto le semifinali della Coppa d'Africa, persa contro il rivale egiziano (30-25), futuro vincitore. Il suo terzo posto sul podio gli ha comunque aperto le porte al Torneo di Qualificazione Olimpica (OQT), l'ultima speranza per vedere Parigi.

Tre sconfitte nel TQO

In un girone molto duro, formato da Ungheria, Portogallo e Norvegia, le Aquile di Cartagine non hanno fatto in tempo a spiccare il volo, battute tre volte. I quarti di finale raggiunti alle Olimpiadi del 2012 restano quindi la migliore prestazione di questa squadra nella competizione.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *