Paulo Fonseca (Lille): « Parlerò con il presidente… »



Paulo Fonseca ha preferito essere positivo dopo aver visto scivolare via domenica il terzo posto in classifica, sinonimo di Champions League diretta, dopo il pareggio del Lille contro il Nizza (2-2). Ma sul suo futuro non ha rivelato nulla, anche se aveva più un discorso da allenatore sulla partenza che sul pronto al ritorno.

“È difficile da accettare questo quarto posto?
Devo essere equilibrato e pensare a tutta la stagione. E' vero che c'è frustrazione in questa partita, ma se pensiamo a quello che abbiamo ottenuto in un anno… Questa stagione è stata magnifica. Non pensavamo di passare direttamente al C1. E onestamente, siamo dove apparteniamo. Congratulazioni al Brest che ha fatto una grande stagione. Forse meritavano più di noi. Alla fine, abbiamo l'opportunità di vedere il LOSC in C1. Sono molto, molto orgoglioso dei miei giocatori, della stagione che abbiamo avuto. Non solo il risultato ma anche il valore collettivo che abbiamo creato.

« L'organizzazione del precampionato sarà diversa con me o senza di me, vedremo »

Questo risultato ricorda il pareggio di Troyes dell'anno scorso all'ultima giornata. La tua squadra ha fatto progressi a livello mentale?
Siamo una squadra molto, molto giovane, senza esperienza. Abbiamo vissuto momenti di questo tipo contro l’Aston Villa (nell'Europa Conference League), contro il Lione. È stato un momento di grande pressione, difficile per alcuni che sono più giovani. Ho detto ai giocatori che dovevamo imparare da questo momento difficile. Penso anche che tutti gli altri club dietro sarebbero contenti della nostra classifica con questa possibilità di entrare in C1. La stagione dovrà iniziare prima delle altre ma dobbiamo vederla come una grande opportunità per la società. L'organizzazione pre-campionato sarà diversa con me o senza di me, vedremo.

READ  Canal+ estende i diritti televisivi di Top 14 e Pro D2 fino al 2032

Esattamente, cosa hai intenzione di fare?
Parlerò con il presidente questa settimana. E vedremo.

Hai preso la tua decisione?
Non capisco. (Ridere). Oggi il mio francese non è molto buono. Non so cosa succederà ma grazie anche per il vostro lavoro, per il rispetto che abbiamo avuto insieme. È stato un piacere.

Quindi questo è un addio?
No no! Voglio farti i complimenti per questa stagione, ma vedremo. Lo dico, il mio francese oggi non è buono. (Ridere.) Arrivederci ! »



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *