Per Thibaut Collet nuovo record ma sempre più ambizioni



Penultima occasione per Lavillenie

Per Renaud Lavillenie, l’incontro di Toulouse Capitole Perche rappresenta la sua penultima possibilità di raggiungere il minimo (5,82 m) per i Giochi Olimpici. Dopo aver raggiunto i 5,72 m a Duszniki (Polonia) il 31 maggio, il campione olimpico del 2012 era sulla buona strada per raggiungerlo. Purtroppo, la settimana successiva, durante l’incontro Pierre-Bénite (5,70 m), si è nuovamente infortunato all’ischio (danno all’aponeurosi) e si è ritrovato rallentato nel suo slancio. Da allora non è successo nulla. Tre fallimenti a 5,60 sabato scorso a Le Bourget, stessa cosa mercoledì a Grenoble. L’unico punto positivo è che il Clermontois non è stato ostacolato dal suo infortunio.
Il tempo stringe e il modulo non c’è. “Ci resta una carta da giocare, quella di andare avanti con tutto lo slanciodichiara, tuttavia, un po’ preoccupato, il suo allenatore Philippe d’Encausse. Ma non è facile perché non può allenarsi. » Nel caso di un altro fallimento questo venerdì, avrà comunque il Campionato di Francia tra otto giorni ad Angers. Per il massimo doppio o niente.



Source link

READ  Ottimismo per il mantenimento del Biarritz in Pro D2

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *