Perché i gamberi stanno invadendo le coste atlantiche?


Importati in Francia nel 1970 per scopi commerciali, i gamberi della Louisiana stanno ormai invadendo le coste atlantiche, dai laghi ai fiumi, dai campi fino ai giardini privati. Cosa significa questa insolita proliferazione?

Gambero della Louisiana, una specie importata in Francia per il commercio

L’gambero rosso della Louisiana (Procambarus clarkii) è un specie di crostacei decapodi d’acqua dolce provenienti da Messico e il centro di STATI UNITImolto abbondante in Louisiana, come indicato dal suo nome. Questo tipo di gamberi è spesso considerato ilspecie di crostacei più diffuse nel mondo.

Contrario a specie di gamberi europei appartenente alla famiglia Astacidae, ilGamberi della Louisiana è in grado di affrontare episodi di siccità di più di quattro mesi e svilupparsi in acqua stagnante con elevata salinitàda qui la sua resilienza e onnipresenza.

In caso di condizioni estremo (siccità, gelo, scarsa concentrazione di ossigeno), il decapode si rintana nel terreno, abituandosi così habitat naturali più difficili. Il crostaceo può anche stabilirsi in aree sotterraneedelle praterie allagato o anche marais.

Morfologia

Facilmente riconoscibile per la sua punti rossi che ricoprono tutto il corpo (pinzette incluse), ilGamberi della Louisiana misurazione tra 10 e 12 centimetri da adulto e può raggiungere i 50 grammi nei primi tre mesi. Da un vestito rosso brillante talvolta tendente al grigio o al marrone scuro, il crostaceo beneficia di a guscio robusto offrendo eccellente protezione contro infortuni e predatori.

READ  come possiamo spiegare questo sorprendente fenomeno?
gambero rosso specie di crostaceo della Louisiana America Procambarus clarkii
Gambero rosso americano nello Zuidplaspolder, Paesi Bassi – Crediti: André Muller/iStock

Un’invasione di gamberi della Louisiana sulle coste atlantiche francesi

IL Costa occidentale francese è, da diverse settimane, oggetto di un vero e proprio Invasione di gamberi della Louisiana. Ecco quanti avrebbero trovato i residenti di Nantes, come riportato nel Francia occidentale, gamberi nei loro parcheggi o anche nei loro giardini. Là Charente Marittima non sarebbe stato risparmiato neanche loro, notando la presenza di questi crostacei allogenico attraverso il campi, parchi, laghi e fiumi del dipartimento.

Come spiegare questa improvvisa proliferazione?

Sebbene la causa di ciò invasione di crostacei non è ancora confermato, gli esperti concordano con il recente cattive condizioni meteo (ripetute alluvioni e temporali) che hanno colpito il nostro Paese, nonché Riscaldamento climatico. E interruzione meteorologico che potrebbe infatti spiegare l’innalzamento del livello dell’acqua alcuni laghi francesie in particolare quello di Grand-Lieu, in Loira Atlanticaparticolarmente incline alle invasioni di gamberi.

Quale impatto sulla biodiversità?

Importati dai ristoratori francesi per la qualità delle loro carni, molto apprezzate dagli amanti dei crostacei, i gamberi della Louisiana possono presentare, in quantità troppo elevate, un vero e proprio impatto sulla biodiversità locale. Tra i principali preoccupazioni legate alla loro proliferazione :

  • Competizione con specie autoctone : molto competitivo, il gambero della Louisiana può soppiantare specie locali come il gambero di fiume (Austropotamobius pallipes) o il gambero torrente (Austropotamobius torrentium). Questa competizione potrebbe poi causare, a lungo termine, l’estinzione delle popolazioni indigene.
  • Squilibrio della rete alimentare : I gamberi della Louisiana si nutrono di un’ampia varietà di organismi (invertebrati, pesci, anfibi, piante acquatiche, ecc.), una dieta che potrebbe sbilanciare le reti alimentari locali.
  • Distruzione della vegetazione acquatica : il gambero rosso ha l’abitudine di consumare una grande quantità di vegetazione acquatica, provocando la perdita di habitat per molte specie di pesci e anfibi, ed aumentando l’erosione delle sponde.
  • Modificazione degli ecosistemi : scavando tane in corsi d’acqua e specchi d’acqua, il gambero della Louisiana potrebbe provocare il collasso degli argini, modificando così la struttura degli habitat acquatici e dei fiumi.
  • Trasmissione di malattie mortali alle specie autoctone : tra i vettori del fungo figurano i gamberi rossi Aphanomyces astaci, responsabile della piaga dei gamberi. Questa malattia, fatale per le specie autoctone europee, ha già causato un calo significativo delle loro popolazioni.
  • Riduzione delle popolazioni di anfibi e pesci : le uova e le larve di pesci e anfibi autoctoni rappresentano la preda principale per i gamberi della Louisiana, riducendone in ultima analisi le popolazioni.
READ  È ufficiale, l'astronave decollerà oggi
Zampe a tenaglia del gambero rosso della Louisiana, specie crostaceo
Crediti: Giocalde/iStock





Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *