Perché il rigore di Lewandowski durante Francia-Polonia era valido



Al 79° minuto di Francia-Polonia (1-1), Robert Lewandowski ha segnato il pareggio su rigore. Dopo un primo tentativo fallito, il polacco ha potuto tentare nuovamente la fortuna, Mike Maignan non era sulla sua linea quando Lewandowski ha sferrato il suo primo tiro. Ogni volta, l’attaccante del Barça si è fermato due volte nella rincorsa, una pratica autorizzata dalla Legge 14 dell’IFAB (International Football Association Board) che regola le regole del gioco.

“Una volta che l’arbitro ha dato il segnale per l’esecuzione del rigore, il tiro deve essere effettuato, in mancanza di ciò l’arbitro potrà irrogare una sanzione disciplinare prima di dare nuovamente il segnale per l’esecuzione. Se il tiratore o un suo compagno di squadra viola le Regole del Gioco: se il tiratore finge di colpire la palla dopo aver terminato la sua corsa (è consentita una pausa nella sua corsa), in tal caso l’arbitro ammonirà il tiratore »possiamo continuare a leggere il sito dell’IFAB. Un giocatore, infatti, ha quindi il diritto di interrompere la propria corsa, purché non finti il ​​tiro.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *