Perché la NASA lancerà 3 razzi durante l'eclissi totale


Parti degli Stati Uniti, del Canada e del Messico saranno presto immerse nell’oscurità totale quando la Luna oscurerà il Sole in un’eclissi totale. Gli ingegneri della NASA in Virginia intendono trarre vantaggio da questo raro evento lanciando razzi direttamente nell'ombra dell'eclissi, ma a quale scopo?

Un evento eccezionale

IL Il prossimo 8 aprile un’eclissi solare totale fornirà un’esperienza astronomica unica a quasi quaranta milioni di persone nel Nord America, da Sinaloa, in Messico, a Labrador, in Canada. Il fenomeno dovrebbe durare un'ora e trentacinque minuti. Delta Airlines organizza anche un volo speciale per seguire l'intera eclissi. Si noti inoltre che una cometa periodica, denominata 12P/Pons-BrooksPotevo essere visibili durante l'evento, anche se attualmente è al limite della visibilità ad occhio nudo. Oltre alla cometa saranno visibili anche diversi pianeti come Venere, Mercurio e Giove.

Gli ingegneri della NASA intendono sfruttare questi preziosi minuti di oscurità lanciando razzi direttamente nell'ombra dell'eclissi. Questi voli serviranno a un obiettivo scientifico cruciale: capire come l’improvvisa diminuzione della luce solare influisce sull’ambienteionosfera.

eclissi totale
Il percorso della totalità che attraversa gli Stati Uniti l'8 aprile 2024. Crediti: NASA Scientific Visualization Studio

Esaminare i cambiamenti nella densità ionica

Ricordiamo che la ionosfera è una regione dell'atmosfera situata tra circa 90 e 500 chilometri sopra la superficie terrestre. Quest'area è essenziale per le comunicazioni radio e satellitari perché riflette le onde radio, consentendo loro di propagarsi su lunghe distanze attorno al nostro pianeta.

L'energia solare è responsabile dellaionizzazione delle particelle in questa regione. I fotoni della luce solare colpiscono gli atomi, eliminando gli elettroni e creando ioni con carica positiva ed elettroni liberi con carica negativa. Questa ionizzazione è un processo continuo durante il giorno in cui è presente la luce solare.

READ  Pavel Sivakov vince l'ultima tappa del Giro d'Abruzzo, Alexey Lutsenko conquista la generale

Quando si verifica un'eclissi solare e la luce del Sole viene temporaneamente oscurata, ciò ha un effetto notevole sulla ionosfera. L’improvviso passaggio dal giorno alla notte significa che ci sono meno fotoni solari per ionizzare le particelle. Pertanto, il numero di ioni caricati positivamente diminuisce, poiché si ricombinano con gli elettroni liberi per formare nuovamente atomi neutri. Questa ricomposizione porta ad a riduzione della densità ionica in questa zona durante l'eclissi. Quando l’eclissi finisce e la luce del Sole torna ad essere pienamente visibile, il processo di ionizzazione riprende, ripristinando gradualmente la normale densità ionica in quella zona dell’atmosfera terrestre.

Comprendere come si verificano questi cambiamenti durante un’eclissi solare è quindi importante per le comunicazioni radio e satellitari, poiché possono influenzare la propagazione dei segnali radio attraverso l’atmosfera.

Gli ingegneri della NASA pianificano il lancio tre razzi dotati di strumenti prima, durante e dopo l'eclissi. Di conseguenza, sarà possibile confrontare le perturbazioni atmosferiche prima, durante e dopo l'evento, cosa che permetterà di comprenderne meglio l'impatto sul nostro pianeta e sui nostri satelliti.

Lanciando questi razzi durante l’eclissi solare totale dell’8 aprile, la NASA sta aprendo una finestra su un aspetto poco esplorato della nostra atmosfera, fornendo informazioni cruciali per la scienza spaziale e le comunicazioni moderne.





Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *