Perché Luis Enrique ha lasciato tanti giocatori al Parigi prima di Nizza-PSG



Luis Enrique non è pronto. Non è affatto pronto a vedere la sua squadra, già campione di Francia e chi ha solo la scadenza per la finale della Coupe de France contro il Lione il 25 maggio, si lasci sfuggire questa fine di stagione. In conferenza stampa il giorno prima della partita di martedì a Nizza, l'allenatore parigino aveva inviato un messaggio molto chiaro al suo gruppo : “Ogni partita deve essere giocata con standard molto alti. Non tutti i giocatori possono giocare al PSG. L'atteggiamento, l'impegno, il comportamento devono essere al top. Chi non è preparato per questo, chi ha priorità individuali, non mi interesserà e non giocherà per il PSG. disse, con uno sguardo nero.

“Voglio vedere la mia squadra al massimo e se qualcuno non vede cose del genere, non sarà al PSG in futuro. (…) Ho bisogno di ragazzi motivati, Ha aggiunto. Non tutti hanno questa mentalità. Non basta calciare il pallone e devi essere un giocatore diverso. E pochi sono così, vedremo a Nizza quali saranno all'altezza. »

Senza Mbappe, Dembele, Nuno Mendes, Hakimi.

Un discorso molto offensivo in un contesto specifico. Come ha dichiarato pubblicamente, allo spagnolo la cosa non è piaciuta affatto la battuta d'arresto contro il Tolosa (1-3) Domenica. I contenuti, molto deboli, ma soprattutto certi atteggiamenti indolenti percepiti durante la partita. Luis Enrique lo ha detto chiaramente ai suoi giocatori nello spogliatoio. Un tono duro che ha trovato un prolungamento nella seduta di inizio settimana dove il tecnico non ha fatto mancare nulla al suo gruppo. Con un volume molto alto.

READ  Matthew Strazel (Monaco) dopo il pareggio contro il Fenerbahçe nei quarti di Eurolega: “Ero pronto”

Come se volesse davvero far passare il suo messaggio di fermezza, il tecnico ha ridotto a venti giocatori il gruppo convocato mercoledì sera a Nizza. Kylian Mbappé e Ousmane Dembélé, inseriti ufficialmente nel bollettino medico dal PSG, non si sono recati in Costa Azzurra. Proprio come Achraf Hakimi, Nuno Mendes e Randal Kolo Muani. Giocatori messi a riposo? In parte. L'ex uomo di Nantais è oggi in cura (stampella). Ma Luis Enrique con questa convocazione ha lanciato un messaggio chiaro. Mercoledì sera intende mettere in campo a Nizza giocatori che considera al 100% in termini di investimento.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *