Philippe Bozon, Ct della Francia, dopo la sconfitta contro la Svezia: “Un po’ un peccato”


Philippe Bozon (allenatore della squadra francese), dopo la sconfitta contro la Svezia ai Mondiali : “Possiamo dire che ad un certo punto eravamo a un passo (per pareggiare contro la Svezia). Dispiace prendersi subito il secondo gol in inferiorità numerica. Era un po' presto nel terzo tempo (dopo un minuto). È stato un momento in cui non siamo stati abbastanza aggressivi, abbiamo concesso loro un po' troppo tempo. E poi conosciamo la qualità dei loro giocatori… È un po' un peccato. Nemmeno noi abbiamo molte possibilità di rimontare sul 2-1. Ancora una volta abbiamo giocato la partita che volevamo giocare. Stiamo facendo progressi nel settore difensivo, è positivo. I giocatori meritano qualche ricompensa ad un certo punto. Ma darà i suoi frutti al momento giusto. »

Quentin Papillon (portiere della squadra francese) : “È stata una bella partita di hockey. Gli svedesi giocano molto bene in tutti gli ambiti della partita. C'era molto traffico, lo sapevamo, lo abbiamo visto in video. Mi sono assicurato di poter vedere il disco il più possibile. E' andata bene, nonostante il secondo gol che alla fine ci è costato la partita (il 3° gol è stato subito a gabbia vuota negli ultimi secondi). Io sto solo aspettando questo tipo di incontro. È davvero bello giocare con giocatori di questo calibro, potermi misurare con loro, vedere personalmente dove siamo nel nostro gioco. Penso stasera (Lunedi), abbiamo fatto tutti una grande partita, come squadra. Lì non abbiamo ottenuto alcun risultato. L'importante è ottenere un risultato (martedì) contro la Germania (ore 12.20, per l'ultima partita dei Blues ai Mondiali 2024). »

READ  Jonathan Clauss, sulla mancata elezione ai Mondiali 2022: “Ciò che è passato è passato”



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *