Pierre-Ambroise Bosse, dopo il record francese sugli 800 m di Gabriel Tual: “Sono scioccato”



Non presente allo stadio Charléty, è stato attraverso un messaggio che Pierre-Ambroise Bosse ha scoperto di non essere più il detentore del record francese degli 800 metri. « Cos’è questa follia? »ha risposto apprendendo la prestazione di Gabriel Tual (1’41 »61 contro 1’42 »53 di Bosse nel 2014).  » Sono scioccata « ha aggiunto il campione del mondo 2017 prima di accettare di dire di più sull’uomo che si presenta chiaramente come il suo successore nel doppio tour francese e mondiale.

“Qual è la tua prima impressione dopo il record francese di Gabriel Tual?
Ho appena parlato al telefono con Gabi. Ci sono momenti magici come questi nello sport, non dovresti cercare di scoprire da dove vengono. Tutti sono sotto shock. A volte sei nella macchina giusta. È uno di quei ragazzi che sa come mettersi nella propria bolla rimanendo concentrato e pensando solo a farcela. Mi ha spiegato di aver visto il passaggio in 1 »15 (circa 600 m), e non lo spaventò. Ha uno status surreale. Sono scioccato, non supererò questa cosa.

E soprattutto ci sono i Giochi?
Può sognare qualsiasi cosa. Cosa gli impedisce di farlo perché lì ha sbloccato qualcosa. Non vedo cosa potrebbe ostacolarlo. È troppo forte, troppo intelligente per fallire in campionato. Nel finale c’è dell’altro, è lui a padroneggiare le gare. Non vedo cosa possa impedirgli di vincere una medaglia olimpica. È bloccato con i migliori e alla fine non ci sarà nessuna lepre a portare via tutti. È il più intelligente, il più regolare.

Possiamo confrontare i vostri due dischi, anche se le scarpe nuove e le scarpe chiodate sono passate?
Quando ho stabilito il record francese avevo un detentore del record mondiale nella mia gara (Davide Indietro). Ad ogni gara c’è stato un tentativo di record. Sono stato fortunato ad avere quella generazione. Sapevo che dovevo semplicemente seguirlo e qualcosa sarebbe potuto succedere. Lì Gabi è sempre posizionata dove dovrebbe essere. Ho l’impressione che si sia instaurato un certo rispetto. Non tutti possono essere 1’41. Sarà un duro colpo per gli altri francesi. Ci è riuscito con altri mezzi oltre a me, come il suo modo di essere, la preparazione mentale e c’è anche la rivoluzione tecnologica.

READ  Alex Marquez prolunga due anni alla Gresini

Lo conosci un po’ perché hai lavorato con lo stesso allenatore (Bernard Mossant). Pensavi solo un anno fa che sarebbe stato lui a battere il tuo record?
Non avrei messo il suo nome. Pensavo che forse i tre ce l’avrebbero fatta in una gara, ma avrei messo più di una moneta (Yanis) Meziane perché è giovane, ha questa mentalità da ragazzo che spacca tutto e soprattutto perché Tual si era appena rotto la clavicola (nel marzo 2023). Ma in realtà questo ragazzo (Tuo) capii che dovevi allenarti per 40 settimane di fila, svolgendo il lavoro senza strafare. È ottimo. Ho fatto la staffetta della torcia olimpica qualche giorno fa ed eccomi qui a trasmettere il mio record. 1’41 »61, ho fatto bene a fermarmi. Largo ai giovani, come diceva Brassens. »



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *