Pierric Poupet (Asvel) dopo il pareggio contro il Paris in semifinale: « Dobbiamo stare attenti »



Pierric Poupet, allenatore dell'Asvel, dopo la vittoria (85-89) a Parigi durante il secondo turno delle semifinali Betclic Élite di sabato: “Sono contento perché è la prima volta che siamo al livello di vera intensità e che siamo riusciti effettivamente a eguagliare quello di Parigi. Nell’ultimo quarto, anche se fragile sotto certi aspetti, mentalmente siamo stati bravi. Non abbiamo mai ceduto, Nadir Hifi ha messo a segno dei pezzi grossi ma contro difese molto valide. Vinci stasera (SABATO), è una soddisfazione, questa è la parola, niente di più. Sarei uno sciocco a non stare in guardia. Bisogna stare attenti, vincere stasera potrebbe essere una trappola. Sappiamo che Parigi ha una grande forza di reazione. »

Edwin Jackson, terzino dell'Asvel: “Li abbiamo spinti al limite. È stata un'ottima partita di basket. A differenza dell'andata, siamo stati in lotta molto prima, siamo stati molto più bravi nell'intensità offensiva e nei ritiri, anche se alla fine la partita poteva cambiare con questa grandissima corsa. D'altronde è una squadra che ci ha battuto abbastanza nettamente nella stagione regolare.

Sappiamo che vincere stasera non significa altro se non che abbiamo saputo dimostrare carattere, mostrando valori simili a quelli che ci hanno permesso di rimontare durante la partita di Saint-Quentin. È frustrante perdere sempre contro le stesse squadre (L'Asvel ha avuto 3 sconfitte in questa stagione contro il Paris), ma al di là di questo, la cosa veramente frustrante è stato sentirsi dominati sia nella partita in cui abbiamo perso 20 punti, sia in quella in cui alla fine siamo riusciti a rimontare. Lì abbiamo potuto abbinare la loro giovinezza con la nostra esperienza. »

READ  Le 3 chiavi della partita 4 della finale Betclic Élite Parigi-Monaco

“È 1-1, tutto qui. Niente è finito»

Nadir Hifi, leader versatile di Parigi

Nadir Hifi, leader versatile di Parigi: “Eravamo semplicemente dominati. Di solito colpiamo per primi, qui siamo rimasti in svantaggio per tutta la partita perché abbiamo dato loro tante occasioni per fare punti non prendendo certi rimbalzi. Abbiamo avuto anche difficoltà nelle soste, che normalmente ci permettono di lanciare contropiede, il nostro punto di forza, che ci tiene in vita. È 1-1, tutto qui. Niente è finito. Andremo all'Astroballe per vincere entrambe le partite. »



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *