Porsche fa segnare il miglior tempo del Test Day a Le Mans



Il primo passo verso la partenza di Sabato prossimo (15 giugno) la 24 Ore di Le Mans alle 16 si è svolto domenica sul circuito della Sarthe, con il Test Day. Sei ore di guida che hanno permesso ai 62 equipaggi di effettuare diversi test sulle vetture, di trovare i primi assetti, di raccogliere dati sul degrado delle gomme, e agli esordienti presenti di scoprire il circuito e completare i dieci giri regolamentari.

Sotto il sole e su una pista completamente asciutta, che probabilmente non rimarrà tale per tutta la prossima settimana, non c'è una grande sorpresa, visto l'avvio di stagione delle 963, con le Porsche che hanno dominato le discussioni dal punto di vista cronometrico. Due Hypercar ufficiali tedesche del team Penske hanno concluso nei primi due posti, con la n°6 (Estre – Lotterer – Vanthoor, 3'26″907), quella che occupa il primo posto nel Campionato WEC, davanti alla n° 4, l'americano di Jaminet, Nasr e Tandy (3'27″142).

Hypercar francesi assenti dalla top 10

Dietro questo duo di 963, è la Toyota che piazza la sua GR010 n°8 (Buemi – Hartley – Hirakawa) al 3° posto, ancora sette decimi dietro. Seguono la Porsche n°5 (Campbell – Christensen – Makowiecki), la Ferrari 499P n°50 (Fuoco – Molina – Nielsen), la BMW n°20 (Van der Linde – Frijns – Rast), la Lamborghini n° 63 (Bortolotti – Kvyat – Mortara), la Ferrari di AF Corse n°83 (Kubica – Shwartzman – Ye), la Porsche del Team JOTA n°12 (Stevens – Nato – Ilott) e la seconda Toyota, n°7 (Lopez – Kobayashi – De Vries), che ha causato l'esposizione della bandiera rossa a fine sessione dopo un testacoda.

READ  Taylor Lapilus tornerà in UFC a giugno

Le Hypercar francesi non compaiono in questa top 10: le Peugeot 9X8 versione 2024 sono 13esima per la 94 (Vandoorne – Di Resta – Duval), e 21esima per la 93 (Vergne – Jensen – Müller), a 2″41 e 2″ 98. Per quanto riguarda le Alpine A424, sono 17° e 20°, la n°36 (Lapierre – Schumacher – Vaxivière) davanti alla n°35 (Chatin – Habsburg – Milesi), 2″71 e 2″91 dietro la Porsche n°6 .



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *