Primo giorno impegnativo a Buenos Aires per il XV francese



È stato sotto un sole splendente che giovedì il 15 di Francia ha trascorso il suo primo giorno a Buenos Aires. Ha iniziato con una sessione di allenamento con i pesi all’Estadio Obras Sanitarias, situato a circa quindici minuti dal loro hotel. Distribuiti in due autobus rossi, Baptiste Serin e gli altri sono arrivati ​​intorno alle 10,30. “ Eravamo tutti così stanchi dal viaggio che abbiamo dormito tutti beneci ha detto il mediano d’apertura del Lione Léo Berdeu (26 anni, 0 selezioni). Oggi (giovedì), siamo felici di alzarci in un nuovo paese e scoprire questa nuova atmosfera, che ha permesso a noi di sudare e al gruppo di prendere una boccata d’aria fresca con tanta luce. »

Per circa un’ora, i 42 elementi conservati da Fabien Galthié sono riusciti a riprendersi parzialmente dal jet lag e dal lungo viaggio di circa tredici ore. Poi è il momento di un leggero schiarimento (prova dei lanci a piedi) sul campo del Club San Isidro, dove i francesi lavoreranno quasi quotidianamente da qui al primo test match in programma il 6 luglio a Mendoza. La seconda si svolgerà il 13 a Buenos Aires e affronteranno anche l’Uruguay il 10 luglio a Montevideo.

Tuta da fuori campo, camicia, cravatta

Fuori dal campo, questa prima giornata è stata segnata anche da un ricevimento presso l’ambasciata francese, a poche centinaia di metri dal suo luogo di residenza. Verso le 17 la delegazione francese è arrivata in abito da sera. Abito, camicia e perfino cravatta impeccabili. I giocatori del Lione (Léo Berdeu, Baptiste Couilloud e Mickaël Guillard) hanno ritrovato l’ex allenatore della linea di fondo della LOU, Kendrick Lynn, ora nello staff dei Pumas.

READ  Battuto a Lens, il Lorient fa un grande passo verso la Ligue 2

Poi, subito, Romain Briatte, invitato a cantare da William Servat, co-allenatore degli attaccanti, è salito sul palco per celebrare il suo nonnismo. E ha creato l’atmosfera. Non particolarmente impressionato, la terza fila dello Stade Français, il più anziano dei neofiti con i suoi 31 anni, è subentrato a Christophe Maé, prima di un discorso più atteso dell’ambasciatore francese.

A pochi metri di distanza, Fabien Galthié ha parlato con l’ex nazionale Juan Martín Fernández Lobbe, anche vice allenatore della selezione argentina. Pochi minuti dopo, i francesi tornarono tranquillamente al loro albergo. Venerdì i giocatori saranno in campo a partire dalle 11.30 locali (16.30 ora francese) per un altro allenamento. Più intenso questa volta.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *