Primoz Roglic: “Non ho più dolore”



IL vincitore del Delfinato è arrivato con la faccia contenta, oltre alla nuovissima maglia della sua squadra, ora si chiama Red Bull Bora Hansgrohe, questo giovedì pomeriggio a Firenze. Prima della presentazione ufficiale delle squadre al pubblico toscano, Primoz Roglic ha mostrato ambizioni misurate. “È estate, sono felice di godermi il caldo, di essere lì con tutta la squadra, è vero che siamo lontani dall’essere favoriti, ci sono grandi campioni in questo Tour ma la squadra ha dimostrato di essere forte. »

“Adattarsi al mio nuovo team, a questo nuovo ambiente, è già tanto lavoro”

Potrebbe non bastare per turbare il suo connazionale Tadej Pogacar, o il suo ex compagno di squadra Jonas Vingegaard. “Ha vinto gli ultimi due round, in Francia, e sarà la prima volta che correrò contro di luiha spiegato Primoz Roglic. Ma sinceramente non penso troppo agli avversari, adattarsi alla mia nuova squadra, a questo nuovo ambiente, è già un grosso lavoro. Penso a questo piuttosto che ai miei avversari. Quasi ogni giorno ci sono tappe di 200 chilometri. Sono qui con una grande squadra alle spalle, per arrivare il più lontano possibile. »

A 34 anni, non voleva immaginare che questo Tour del 2024 potesse essere la sua ultima possibilità di vincere l’evento, con il supporto di un nuovo potente proprietario: “Spero che la Red Bull mi dia le ali! È bello avere la Red Bull con noi, partecipare a questo grande progetto, avere un giocatore importante come sponsor. Non so se questa è la mia ultima possibilità, sono semplicemente felice. Bisogna cogliere ogni opportunità della vita. Che vinca o meno sarò felice, ma non voglio avere rimpianti, per questo ho cambiato squadra. Quello che voglio è divertirmi. »



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *