Quanto valeva davvero la famosa armatura di Dendra?


Scoperta nei pressi del villaggio di Dendra, un'armatura di 3.500 anni fa solleva interrogativi sul suo reale utilizzo: era destinata al combattimento o riservata a cerimonie prestigiose? Un recente studio condotto da ricercatori greci ha tentato di rispondere a questo enigma scavando nelle profondità della storia antica.

Un ritorno al passato

L'armatura di Dendra, risalente ai dintorni 3 500 annirappresenta una delle più antiche vestigia di protezione del corpo in Europa. Scoperto nei pressi del villaggio omonimo, non lontano dall'antica città di Micene, questo reperto archeologico fu portato alla luce nel 1960, suscitando da allora vivaci discussioni tra storici e archeologi sul suo preciso utilizzo.

Per sollevare il velo su questo enigma storico, un team di ricercatori ha intrapreso un esperimento di tipo particolare: riportare in vita i tempi antichi attraverso una simulazione di guerra.

Nell'ambito di questo studio sono stati reclutati tredici soldati delle Forze Armate elleniche, ciascuno dotato di fedeli repliche dell'armatura e delle armi di Dendra tipiche dell'era del bronzo. La loro missione: riprodurre scenari di combattimento ispirati alle storie epiche dell'Iliade di Omero, quest'opera emblematica che descrive gli eventi della guerra di Troia.

Per garantire l’autenticità di questo esperimento, i ricercatori hanno attinto a resoconti storici e dati paleoclimatici per ricreare le condizioni ambientali e la dieta dei guerrieri dell’età del bronzo. Questi elementi sono stati integrati nella simulazione per fornire un'immersione totale nel passato, consentendo ai partecipanti di sperimentare, anche se solo brevemente, le vite e le sfide affrontate dai guerrieri di quest'era antica.

Armatura micenea
Foto artistica che mostra la replica dell'armatura di Dendra utilizzata nello studio. Crediti: Andreas Flouris e Marija Marković

Armatura funzionale

I volontari sono stati sottoposti ad una serie di incontri, che andavano dai duelli agli scontri con carri armati e navi. Queste situazioni di combattimento realistiche sono state ricreate per valutare l'efficacia dell'armatura. Nonostante la durezza della prova, l'armatura si rivelò notevole e forniva un'adeguata protezione senza ostacolare i movimenti dei guerrieri.

READ  I ricercatori acclamano un farmaco molto promettente contro il cancro ai polmoni

I risultati dell'esperimento mettono quindi in discussione l'ipotesi secondo la quale tale armatura avrebbe potuto essere unicamente un ornamento cerimoniale. Sembrava piuttosto un pezzo funzionale dell'equipaggiamento da guerra utilizzato dai guerrieri dell'età del bronzo per proteggersi in battaglia.

I ricercatori notano anche che i guerrieri micenei erano tra i meglio equipaggiati del loro tempo. Incorporare l'armatura Dendra nel loro arsenale avrebbe innegabilmente rafforzato la loro posizione sul campo di battaglia, dando loro un notevole vantaggio tattico durante gli scontri dell'epoca.

Questo studio getta quindi nuova luce sulla guerra alla fine dell’età del bronzo in Europa. Facendo luce sull'efficacia dell'armatura di Dendra sul campo di battaglia, arricchisce la nostra comprensione dell'antica storia militare e testimonia la notevole ingegnosità degli antichi guerrieri.

I dettagli dello studio sono pubblicati in PLOS Uno.





Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *