Questa centrale solare a fisarmonica può resistere a raffiche di vento superiori a 250 km/h


Un produttore australiano di pannelli solari ha sviluppato un concetto per una centrale solare modulare prefabbricata in fabbrica. La sua particolarità è che può essere installato in zone regolarmente esposte agli uragani. L’azienda in questione ha appena vinto una gara d’appalto per un progetto a Porto Rico.

Un parco solare da 69 MW

Con sede a Mascot, nel Nuovo Galles del Sud (Australia), la società 5B ha recentemente presentato il suo nuovo concetto chiamato Maverick. Questa è una questione di a centrale solare modulare che si svolge come una fisarmonica. In un comunicato comunicato stampa pubblicato il 12 giugno 2024, 5B ha dichiarato di aver vinto una gara per un impianto a Jobos (Porto Rico), una Parco solare da 69 MW. L’impianto in questione avrà 1.392 pannelli, distribuiti in blocchi a fisarmonica da 90 pannelli. formando angoli di dieci gradi e erogando tra 48 e 50 kW.

5B garantisce l’efficienza energetica per unità di superficie fino al 98% in più a quello dei sistemi convenzionali con inseguitori solari. I moduli consentiranno quindi una maggiore produzione di energia, in particolare grazie alle inclinazioni opposte dei pannelli solari (est-ovest). Inoltre,  » L’assemblaggio, il cablaggio, i collegamenti e i test dei moduli vengono eseguiti nella nostra fabbrica anziché sul campo.Si tratta di un cambiamento radicale rispetto al modo in cui le tecnologie solari convenzionali vengono progettate, assemblate, acquistate e costruite. »spiega 5B.

pannelli solari 2
Crediti: 5B

Modularità e resistenza al vento

Oltre alla sua efficacia, il concetto Maverick si distingue per un altro aspetto: la sua resistenza venti fino a 267 km/h. Lo scopo qui è consentire l’installazione di sopravvivere alle tempeste tropicali e soprattutto agli uragani. Ciò è stato reso possibile dallo sviluppo di un sistema di tensionamento a vite per un supporto a terra infallibile.

READ  un nastro trasportatore di 500 km per collegare due grandi città

Menzioniamo anche il codice modulare del sistema. Infatti i blocchi pannello della centrale possono essere facilmente disinstallati semplicemente piegandoli. Ciò significa che l’installazione è altrettanto semplice e richiede solo tre persone a una tariffa di 1 MW a settimana. Inoltre non si tratta di scavare fosse per cavi. Pertanto, il sistema Maverick può rappresentare una soluzione ideale per la produzione temporanea di energia, ad esempio in luoghi colpiti da una catastrofe.

Infine, 5B ha indicato che la sua prima installazione a Porto Rico dovrebbe vedere la luce entro la fine del 2024. Incaricato della gestione della futura stazione, il capo della AES Corporation, fornitore americano di elettricità, ha affermato che si tratta di una soluzione che potrebbe migliorare l’affidabilità, massimizzare l’uso del territorioe procedere verso una rete energetica più resiliente e più verde.





Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *