Questa è la più grande pepita d'oro mai trovata in Inghilterra


Lo scorso maggio, mentre attraversava i terreni della pittoresca contea dello Shropshire, in Inghilterra, Richard Brock si è imbattuto in una pepita d'oro dal peso impressionante di circa 64,8 grammi. Le probabilità però non si sono avverate: l'uomo, arrivato in ritardo ad un incontro di cacciatori di tesori, stava utilizzando un metal detector non perfettamente funzionante.

Come funziona un metal detector?

E metal detector funziona grazie al principio dell'induzione elettromagnetica. È composto principalmente da due elementi: una bobina di rilevamento e una scatola di controllo. La bobina di rilevazione, costituita da un filo metallico avvolto in cerchio, emette onde elettromagnetiche. Quando un oggetto metallico si trova nelle vicinanze, interrompe il campo elettromagnetico, innescando una reazione nella scatola di controllo.

Quest'ultimo riceve quindi il segnale dalla bobina di rilevamento e lo elabora tramite un processore per determinare se l'oggetto rilevato è metallico o meno. Quindi emette un segnale acustico o visivo per indicare la presenza di metallo, spesso un segnale acustico o un lampo luminoso.

Inoltre, la dimensione e la forma dell'oggetto metallico influiscono sull'intensità del segnale captato dalla bobina di rilevamento.

Un record in Inghilterra

Per quanto riguarda il rilevatore di Richard Brock,… ha funzionato solo a metàha spiegato a Custode. Nonostante tutto, l'uomo è stato abbastanza attento da individuare la presenza di questa pepita. Naturalmente, questa pietra quasi 65 grammi ha suscitato stupore ed eccitazione nella comunità dei cercatori di tesori.

Si noti che la pepita è attualmente offerta all'asta da Mullock Jones, con sede nello Shropshire, come parte di una vendita online. Le offerte sono aperte fino al 1 aprile. Si stima che la pepita abbia un valore di almeno 30 000 lire sterline (entro 35 000 euro).

READ  Scoperto un nuovo vulcano gigante su Marte
Pepita d'oro
Il ricercatore dividerà il ricavato dell'asta con il proprietario terriero. Crediti: Mullock Jones/SWNS

Resta ancora il mistero sulla provenienza di quest'oro, ma secondo i commissari il sito ha una storia affascinante, ospitando il resti di una vecchia linea stradale/ferroviaria e resti di muratura in pietra galleseoffrendo così una varietà di possibilità su come la pepita sia arrivata lì.

La scoperta ricorda anche la ricchezza geologica e storica dello Shropshire, dove sono già state rinvenute prove del suo passato preistorico, tra cui frammenti di corallo provenienti da un antico oceano.

Si noti che sebbene questa pepita sia la più grande mai trovata in Inghilterra, il record assoluto nel Regno Unito è detenuto da a pepita da 121,3 grammi. La pietra è stata estratta da un fiume scozzese nel 2019.





Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *