Questo è il più grande impianto di cattura della CO2 al mondo


Recentemente in Islanda un’azienda ha inaugurato il più grande impianto di cattura della CO2 mai costruito dall’uomo. Ma dell'azienda Climeworks dietro questo progetto si è già parlato a lungo, soprattutto negli Stati Uniti dove si attende con ansia l'espansione della tecnologia Direct Air Capture.

36.000 tonnellate di CO2 all'anno

Ricordiamo che la tecnologia Direct Air Capture (DAC) è una delle tante possibilità volte a mitigare gli effetti del riscaldamento globale. Avendo già dimostrato la sua efficacia, si compone di catturare la CO2 direttamente dall'aria ambiente e quindi ridurre la quantità di gas serra nell’atmosfera. Nel 2022, il Gruppo intergovernativo sui cambiamenti climatici (IPCC) menzionato questa tecnologia per la prima volta e l'ha definita una soluzione credibile.

Come spiegato una dichiarazione dalla società Climeworks pubblicato l'8 maggio 2024, è stata appena inaugurata una fabbrica chiamata Mammoth (vedi foto principale) presso la centrale geotermica di Hellisheiði (Islanda). È la più grande installazione del suo genere al mondo, capace di catturare circa 36.000 tonnellate di CO2 all’anno. “L’impianto ha iniziato con successo a catturare la sua prima CO2, con dodici dei suoi 72 contenitori di raccolta installati sul posto. »si legge nel comunicato stampa. La fabbrica Mammoth supera quindi Orca, la precedente installazione islandese su larga scala lanciato nel 2021 la cui capacità di cattura è 4.000 tonnellate all'anno (vedi foto sotto).

co2
Crediti: Climeworks

Gli Stati Uniti si fidano di Climeworks

Va notato che il progetto Mammoth rappresenta un passo importante nel percorso di Climeworks per raggiungere la capacità di rimozione del carbonio. un megaton entro il 2030 e una gigatonne entro il 2050, considerato necessario per combattere il riscaldamento globale. Ricordiamo che Climeworks è particolarmente attiva negli Stati Uniti, dove l'espansione della tecnologia DAC è molto attesa. Dall'altra parte dell'Atlantico, l'azienda riceve il supporto di giganti digitali come Microsoft, Stripe e Shopify.

READ  Quali paesi hanno il maggior numero di avvistamenti UFO?

Inoltre, sebbene Climeworks sia molto popolare negli Stati Uniti, il paese fornisce un sostegno incrollabile all’intero settore DAC. In effetti, l’amministrazione Biden ha stanziato una somma significativa di 3,5 miliardi di dollari per il Fondo sviluppo di almeno quattro hub DAC, sinonimo di forte impegno in questo settore. Tuttavia, ciò potrebbe consentire agli Stati Uniti di raggiungere i propri obiettivi climatici.

Infine, nonostante questo spiccato interesse per la cattura della CO2, permangono numerose sfide e vincoli, in particolare i costi operativi. Tuttavia, alcuni difetti del DAC sono ancora più preoccupanti l’utilizzo di energie inquinanti (carbone, petrolio e gas naturale) per alimentare i processi di cattura.





Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *