Questo motore a razzo riutilizzabile può volare a Mach 5


In collaborazione con l’aeronautica americana, la società Ursa Major ha sviluppato un motore a razzo di nuova generazione. Oltre alla velocità teorica di Mach 5, questo motore è soprattutto riutilizzabile ed è facile da controllare e trasportare.

Un combustibile liquido non criogenico

Con sede a Berthoud, Colorado (Stati Uniti), la società Ursa Major ha recentemente spiegato di aver progettato un nuovo motore ipersonico chiamato Draper e progettato per i razzi. In un comunicato stampa del 31 maggio 2024, la società ha indicato di aver collaborato con il laboratorio di ricerca AFRL dell’aeronautica americana. Il motore in questione dovrebbe consentire alle macchine equipaggiate di viaggiare ad una velocità di Mach 5, ovvero circa 6.170 km/h.

Nella sua presentazione, l’Orsa Maggiore ha affrontato la questione del combustibile utilizzato: combustibile liquido non criogenico. Tuttavia, questo va contro il soliti motori a razzo, il cui funzionamento si basa su combustibili criogenici come idrogeno liquido e ossigeno liquido. Quindi il motore dell’Orsa Maggiore brucia cherosene e perossido di idrogeno.

Inoltre, il motore Draper adotta un ciclo catalitico chiuso ed è in grado di generare una spinta di oltre 17.000 newton (N). Produce anche ossigeno utilizzando un catalizzatore la cui missione è quella di decomporre il perossido di idrogeno. Pertanto, la natura del carburante utilizzato consente al motore di farlo conservazione a temperatura ambientedettaglio che potrebbe facilitarne notevolmente lo sfruttamento.

Motore a razzo Draper
Crediti: Orsa Maggiore

Rivoluzionare l’arsenale dell’esercito degli Stati Uniti

I responsabili del progetto hanno menzionato anche un altro aspetto, ovvero la presenza di a sistema di controllo dell’accelerazione. Quindi il motore Draper è teoricamente più manovrabile. Inoltre, i ricercatori hanno pensato a un’architettura che consenta la ripartenza a metà volo. Secondo l’Orsa Maggiore queste proprietà sarebbero interessanti anche per quanto riguarda armi ipersoniche (missili) o anche soluzioni di addestramento per sistemi di difesa aerea.

READ  Le “onde anomale” della materia oscura potrebbero disturbare le orbite delle stelle

Sebbene i risultati dei primi test fossero conclusivi, l’Ursa Maggiore affermò di essere in anticipo rispetto al previsto. In definitiva, questa azienda mira a rivoluzionare l’arsenale dell’esercito americano e i suoi partner, oltre ad offrire una soluzione per razzi riutilizzabili.

“Originariamente progettato per applicazioni ipersoniche, Draper sta anche lavorando per posizionare gli Stati Uniti come concorrente nel campo ipersonico, dove il paese attualmente è pericolosamente in ritardo rispetto ai suoi avversari”possiamo leggere anche nel comunicato.





Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *