Racing 92 porta Pau nella Top 14 e occupa provvisoriamente il quinto posto



Con le spalle al muro, i Racingmen questa volta non hanno perso l'occasione di suggellare la loro presenza nella top 6, risalendo anche temporaneamente dal sesto al quinto posto con questo successo migliorato, tre tentativi su uno, sabato dopo mezzogiorno all'inizio di questo penultimo giorno. Da parte sua, la Sezione di Pau, poco acuta in attacco, non ha potuto fare nulla poiché il controllo dell'Ile-de-France su questa partita si è trasferito all'Auxerre era evidente, nonostante un secondo periodo più impreciso.

Le Garrec si è mostrato ispirato

Nel primo periodo, i compagni di Henri Chavancy hanno ampliato un gap significativo, segnando tre mete nella 17esima di Josua Tuisova dopo una buona offensiva, nella 29esima di Camille Chat al potere e nella 33esima di Jordan Joseph infine, sulla scia di una situazione particolarmente ha ispirato Nolann Le Garrec. Sotto 24-3, i bernesi si sono finalmente svegliati, prima che arrivasse l'intervallo.

Hanno moltiplicato i passaggi, larghi o con percussioni assiali ma, goffamente, hanno perso palla nei momenti salienti. Riprendendo gli attacchi nella ripresa, i Palois continuano a scontrarsi con la solida difesa dell'Ile-de-France prima di trovare finalmente il difetto al 49' con il difensore Axel Desperes (24-10), privando il Racing 92 del suo bonus offensivo. .



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *