Rafael Nadal dopo la vittoria contro Flavio Cobolli: “Non so cosa aspettarmi domani”



“Quali sono i tuoi sentimenti dopo? questa vittoria per il tuo ritorno in tribunale?
Sono felice. Questo è, se possibile, un buon inizio. Ho giocato pochissimo ultimamente, quindi suonare è già motivo di gioia. È la realtà. E giocare qui, vincere qui su un campo molto importante per la mia carriera, in un club che mi ha accolto da giocatore tanti anni fa, per me significa qualcosa di speciale.

“Cercherò di non oltrepassare nessun limite pericoloso”

Cosa vince, il piacere di giocare e vincere o il sollievo di non sentire dolore?
Solo giocando. Il resto è secondario. Fino alla fine della settimana, qualunque essa sia, l’importante è che non accada nulla (fisicamente), ad essere onesti. Forse questa non è la settimana per seguire tutto ciò che mi dice il cuore. Faremo le cose nel modo più logico possibile. Il fatto che la partita sia andata così è positivo perché mi permette di giocare anche domani. Non so come il mio corpo possa rispondere. Ho giocato pochissimo quest'anno e mezzo, cercherò di non oltrepassare nessun limite pericoloso. C'è un grande cambiamento rispetto a dove ero una settimana fa, ora gareggio e posso continuare a giocare. Nella mia testa, vista quella che è stata la mia storia terrena, ho ancora il piccolo sogno di aspirare a tanto, ma la realtà di oggi è diversa: ho vinto una partita, domani giocherò contro un top player e non non so se sono pronto

READ  OM e Benfica chiedono la circolazione dei propri tifosi in Europa League

Sei rimasto sorpreso dal tuo livello di gioco?
Neanche questa è stata una grande sorpresa. Negli ultimi quattro giorni mi sono sentito più o meno bene, ho giocato contro grandi giocatori e, anche se era solo allenamento, non mi sentivo molto lontano. E' importante aver vinto in due set oggi. Ho giocato al gioco a cui dovevo giocare, ho controllato ciò che potevo controllare. Il mio livello non mi ha sorpreso.

“Oggi non sono in grado di scontare il 100% di libertà”

Stefanos Tsitsipas ti rende il favorito per questo torneo, cosa ne pensi?
È irrealistico e stupido dirlo oggi. Immagino che lo dica per rispetto per tutto ciò che ho fatto in precedenza in questo torneo. Non so cosa aspettarmi domani e nemmeno se riuscirò a tenere il passo.

Hai servito con grande moderazione e prudenza. È questo il punto debole attuale del tuo gioco?
La cosa fondamentale per me è darmi la possibilità di progredire, l'opportunità di giocare nei giorni, nelle settimane a venire, Madrid, Roma… Oggi non sono capace di servire libero al 100%. A dire il vero non ho sentito alcun dolore in questa partita, ma non ho servito molto in due mesi. Voglio solo fare le cose nel modo in cui penso che dovrebbero essere fatte. Cercherò di spingere un po’ di più quando sentirò di potercela fare. Continuo a esplorare dove sono i limiti. »

READ  Avversario dell'OM nei quarti di Europa League, Roger Schmidt ha perso il sostegno del pubblico del Benfica



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *