“Riposa in pace presidente”: l’omaggio di Nancy a Nicolas Holveck



Era apprezzato da tutti, dai tifosi ai dirigenti, passando per comunità e giocatori. E tutti si sono ritrovati, lunedì sera, in un Marcel Picot gremito da più di 9.000 spettatori nonostante un programma poco accomodante (il calcio d'inizio era alle 18.30), per onorare la memoria di Nicolas Holveck, che se n'è andato la settimana scorsa dopo tre anni di combattere la malattia.

L'ex presidente ha avuto l'omaggio che meritava, con lo stand Piantoni quasi pieno che ha scandito più volte il suo nome. Saturday FC, la più grande tifoseria locale, aveva posizionato lì due striscioni che riassumevano l'atmosfera generale: “Se n’è andato un grande gentiluomo. Riposa in pace presidente. »

Una vittoria prestigiosa contro il 3°

Lo hanno pagato anche i giocatori, tutti vestiti con una maglia floccata Holveck e una fascia nera al braccio un grande tributo vincendo contro Martigues (3-2), terza in campionato. Non è stato l'evento clou della serata, ma ha avuto il merito di consolare Pablo Correa, per il quale Holveck aveva formato una squadra capace di vincere una Coppa di Lega (2006) e finire quarta in Ligue 1 (2008). “È stato un tributo molto belloha apprezzato l'allenatore, dopo l'incontro. La vittoria non la rende più bella ma aggiunge qualcosa. Stiamo attraversando momenti difficili ma gli abbiamo reso giustizia. »

READ  Ruben Amorim (Sporting Portugal) nega qualsiasi accordo con il Liverpool

« Con il suo investimento, la sua presenza, ha rimesso in carreggiata il club »

Mathieu Klein, sindaco di Nancy

Il buon lavoro del nativo dei Vosgi lo ha portato al Monaco, poi alla presidenza del Rennes, da cui è stato costretto a ritirarsi nel maggio 2022, per prendersi cura di se stesso. Ma Holveck aveva il calcio in sé e quest'estate è tornato in Lorena, nel club in cui aveva iniziato come apprendista nel 1997. Questa volta ha indossato i panni del pompiere, responsabile del salvataggio di un club che era passato molto vicino alla burocrazia amministrativa. retrocessione e in cui la maggior parte delle persone non credeva. E lo ha raddrizzato, con la forza della sua professionalità, del suo lato umano e delle sue qualità.

Il kop all'unisono

“Era una persona eccezionale.riassume Mathieu Klein, sindaco di Nancy e presidente del Grand Nancy, uno dei principali finanziatori del club. Ciò non aveva nulla a che fare con i leader precedenti, che erano catastrofici. Attraverso il suo investimento, la sua presenza, la sua professionalità, ha rimesso in carreggiata il club. » Un giudizio condiviso all'interno dello spogliatoio, dove il suo senso dell'ascolto e il rispetto delle promesse fatte, qualità diventata rara negli ultimi anni in Lorena, sono stati particolarmente apprezzati.

READ  il ruolo cruciale delle acque sotterranee nella sopravvivenza degli ecosistemi

“Ha riportato serietà e una parolanota un parente di uno dei dirigenti dello spogliatoio. La sua morte ha rattristato molte persone. Adesso non c'è più e speriamo che chi lo sostituirà sia del calibro di mister Holveck. Con lui tutto era tornato alla normalità. » Quasi tutto, visto che persistono i problemi finanziari del club, che non hanno impedito al Nancy kop – anche se spesso critico nei confronti della sua gestione – di elogiarne il senso di « professionalità » e salutò il suo “Vera voglia di aiutare l’ASNL a rimettersi in piedi”. Come ovunque sia stato, Nicolas Holveck ha ottenuto ancora una volta il sostegno unanime.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *