Ritorno di successo per Cédric Doumbè, vincitore per KO tecnico al primo turno contro Jaleel Willis



È stata la lotta per il riscatto per Cédric Doumbè. Il francese (31 anni, 5 vittorie, 1 sconfitta), sconfitto due mesi fa da Baysangur “Baki” Chamsoudinov, ha vinto venerdì sera contro lo statunitense Jaleel Willis (32 anni, 16 vittorie, 5 sconfitte), nel co-main event di Bellator Champions Series 2, all'Accor Arena di Parigi-Bercy. Sotto gli occhi di Victor Wembanyama, recentemente nominato rookie dell'anno NBA, e Anthony Pettis, ex campione dei pesi leggeri UFC (-70 kg) (2013-2015) che sogna di affrontare “The Best” si rassicura, e rilancia.

Dopo un ingresso con il tradizionale “Sei morto” da parte del pubblico, questa volta rivolto a Jaleel Willis, avversario di giornata, il francese, mai senza le sue buffonate, passato l'aspirapolvere nel corridoio chi doveva portarlo in gabbia, tanto per evitare le schegge che lo avevano ferito a marzo, e ha fatto precipitare la sua prima sconfitta in MMA. E dopo aver goduto per più di cinque minuti dell'atmosfera del pubblico parigino, ha trascorso solo tre minuti nell'ottagono, concludendo ancora una volta la lotta al primo turno, con un ko tecnico.

Subito dopo la sua vittoria, è stato raggiunto da Anthony Pettis, che ha confermato il suo desiderio di incrociare le spade con lui a Parigi. Il ritorno ideale per la stella francese delle MMA.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *