Romaric Camou (Vannes): “Questo club merita un titolo”



Romaric Camou (ala sinistra del Vannes): “Abbiamo visto alla fine della partita la felicità che ha dato alla gente… Sono due notti che non dormo, ero nervoso, è tanto tempo da aspettare. Non è andata così tanto, c'è una buona stella sopra di noi, c'è la fortuna. Poi non ci siamo arresi, abbiamo difeso la nostra linea. Ce lo meritiamo anche se nel primo tempo ci sono stati degli sprechi, il problema è che non siamo riusciti a uccidere questa partita. Ma non vedevo come fosse possibile che Béziers segnasse una meta dai 100 metri (…) Tutti parlano della semifinale persa, quella persa all'ultimo secondo contro il Biarritz (2022). Ma sappiamo che non esistono due cartucce, voglio diventare campione di Francia, questo club merita un titolo… Il Grenoble ha esperienza, ha una storia nella Top 14. E quello che hanno fatto in questa stagione, è molto forte (al FCG sono stati detratti 8 punti in classifica a causa di problemi finanziari)»

“Avevamo una pressione che non avremo in finale”

Maxime Lafage (apertura di Vannes): “Non mi rendo conto di quello che abbiamo appena fatto, sono solo felice, per la società, per il pubblico che di rugby ne sa poco ma che spinge come un matto. Eravamo ancora tesi, gran parte della squadra non giocava da tre settimane, ma siamo stati costanti. Abbiamo costruito, non ci siamo mai fatti prendere dal panico… Siamo stati un po' fortunati nell'ultima azione, abbiamo visto cosa ha fatto Béziers la settimana scorsa contro il Brive. Abbiamo saputo segnare al momento giusto, abbiamo saputo mantenere sempre questo vantaggio, abbiamo dimostrato maturità. Ci sono cose da cancellare per la finale. È stata la qualità della nostra difesa a farci vincere. Siamo stati impeccabili nella mentalità. Ci riprenderemo bene. Daremo tutto. Adesso è fuoco. Non dovresti perderti questa finale. Nei discorsi ho sentito che la storia, le semifinali perse, contavano. C'era un ostacolo da superare. Avevamo una pressione che non avremo in finale. Oggi il pubblico e la società sono in fermento. In finale non avremo nulla da perdere”.

READ  Omofobia: Amélie Oudéa-Castéra chiede sanzioni contro Mohamed Camara e Monaco



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *