Ronaldo vende il suo club Cruzeiro



L'ex nazionale brasiliano Ronaldo (47) ha annunciato lunedì la vendita del suo club Cruzeiro, una delle squadre più prestigiose del Brasile di cui è diventato proprietario due anni fa quando languiva in seconda divisione. “La mia missione è compiuta. La mia idea è sempre stata quella di ricostruire il Cruzeiro, rimetterlo al suo posto e, quando sarà il momento, consegnarlo alla persona giusta. »ha detto il campione del mondo 2002, durante una conferenza stampa presso la sede del club a Belo Horizonte (sud-est).

Al suo fianco, il nuovo proprietario, Pedro Lourenço, è un miliardario a capo di una delle principali catene di supermercati del paese, Supermercados BH. Non sono stati comunicati dettagli sulla nuova partecipazione, ma i media locali hanno precisato che il nuovo proprietario deterrebbe, come il suo predecessore, il 90% delle azioni, per una cifra stimata in 600 milioni di real (110 milioni di euro).

Dalla “terapia intensiva” al “letto d’ospedale”

Nel dicembre 2021 “El Fenomeno” ha acquisito il 90% delle azioni del Cruzeiro, il club dove ha iniziato la sua carriera nel 1993, per una cifra di circa 400 milioni di real. Quadrupla campionessa brasiliana e doppia vincitrice della Copa Libertadores, la squadra di Belo Horizonte stava attraversando una crisi finanziaria e di governance che l'ha portata alla retrocessione in seconda divisione nel 2019. Il Cruzeiro è subito tornato nell'élite sotto la presidenza di Ronaldo, che ha dimezzato il debito del club, attualmente 7° (su 20) nel campionato brasiliano.

READ  Senny Mayulu firma il suo primo contratto professionale con il PSG

L'ex giocatore di PSV Eindhoven, Inter, FC Barcelona e Real Madrid non è però sfuggito alle critiche lo scorso anno, a causa dei risultati considerati deludenti, con il Cruzeiro che ha concluso la stagione 14esimo. Quando vendette il club, il Pallone d'Oro della Francia nel 1997 e nel 2002 volle però ricordare l'essenziale: il Cruzeiro era “in terapia intensiva”e ora sta riposando “comodamente su un letto d’ospedale”.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *